rotate-mobile
Politica

Hub per minori, il Pd ancora diviso: Biffoni contro Giani, Fossi prova a mediare e prende tempo

Il presidente della Regione replica secca al sindaco di Prato: “Attendo di vedere il progetto”

Un hub per minori stranieri non accompagnati in Toscana? Il presidente della Regione Eugenio Giani, tirato in ballo da Matteo Biffoni, sindaco di Prato e delegato Anci per l’immigrazione, non conferma né smentisce, mentre il segretario dem Emiliano Fossi prende tempo, ma assicura che sul tema accoglienza il partito è unito.

“Semplicemente leggiamo le cose dai giornali, quando Biffoni verrà a prospettarmi il progetto lo valuteremo”, le parole del governatore, che dal primo cittadino pratese era stato attaccato in passato sul tema dell’accoglienza.

Nei giorni scorsi Biffoni ha ribadito la necessità di un hub per ospitare gli ‘under 18’ ed evitare che possano essere inseriti in strutture insieme agli adulti. “Si tratta di centri dai numeri contenuti, dove poter accogliere per qualche giorno (in realtà si parla di 45/60, ndr) i minori soli prima di trovare sistemazione nei Comuni. Di questo si è sempre trattato e conoscendo il governatore non può aver cambiato posizione in merito”, ha sottolineato in merito a una possibile contrarietà del presidente della Toscana Giani. Contrarietà che invece era stata espressa in passato dall’assessora al Welfare Serena Spinelli.

“I prefetti ci scrivono, senza alcun preavviso da parte del Ministero, chiedendo di sistemare ragazzini. Ci sono minori che arrivano direttamente a bussare alla porta dei nostri servizi, ragazzi di cui nessuno sapeva l'esistenza. In alcuni posti sono stati messi nei Cas adulti, mi dispiace questa è una violazione della norma inaccettabile. Data la situazione, crediamo dunque che un hub dedicato ai minori sia assolutamente da preferire”, aveva aggiunto Biffoni snocciolando un po’ di numeri: i Comuni hanno presentato progetti per 4.000 posti Sai (Sistema accoglienza integrata, ndr), ma non sono stati finanziati, dove al 31 agosto erano inseriti 6.207 ragazzi rispetto ai 22.599 presenti nel sistema complessivo dell’accoglienza. In suo sostegno era arrivata l’assessora al welfare del Comune di Firenze Sara Funaro dichiarando a Repubblica che, visti i numeri, in realtà ci vorrebbe un hub per provincia e chiedendo, appunto, anche il rifinanziamento del Sai.

Sul tema migranti il sindaco di Prato aveva chiamato in causa pure il segretario toscano, “ancora una volta leggo la posizione del Pd regionale su un argomento così cruciale ma non ho visto convocare una segreteria o una direzione”. Fossi ieri ha dribblato le polemiche. “Mi pare che l'assessora Funaro abbia espresso la posizione del Partito democratico toscano e di quello nazionale, del sindaco Nardella e del presidente Giani”, assicurando che il Pd è insieme e unito “per provare ad aprire una fase nuova anche sull'accoglienza, visto che il governo fa tante chiacchiere, ma pochi fatti”.

Nardella: "Sì all'hub per minori non accompagnati"

Fossi e il rebus alleanze: Italia Viva o 5 Stelle?

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hub per minori, il Pd ancora diviso: Biffoni contro Giani, Fossi prova a mediare e prende tempo

FirenzeToday è in caricamento