Domenica, 19 Settembre 2021
Politica

Green pass: Toscana, "In consiglio regionale solo col certificato"

La proposta del presidente Antonio Mazzeo

Obbligo di green pass per entrare in Consiglio regionale. Dalla ripresa dei lavori dopo la pausa estiva, quindi a settembre, entrerà in aula solo chi è vaccinato o ha fatto un tampone nelle 48 ore precedenti alla seduta. E' la proposta, riportata da La Repubblica Firenze, che il presidente Antonio Mazzeo, Pd, farà alla conferenza dei capigruppo.

"Per tutti i consiglieri che vorranno partecipare ai lavori dell'assemblea dentro l'aula secondo me il Green pass deve essere obbligatorio. Ritengo infatti fondamentale che i politici non si fermino agli inviti formali con le parole ma diano il buon esempio con i fatti" sostiene il capo dell'assemblea regionale, come riprota il quotidiano di via Lamarmora.

Green pass, Mimo: "Non lo applicheremo"

"Il Covid non è ancora stato sconfitto e le sue varianti più insidiose continuano a circolare ma vaccinarsi, lo dimostrano i numeri, è lo strumento più efficace che abbiamo per impedire che la pandemia faccia altre vittime e perché si possano ridurre le ospedalizzazioni. Per tutte queste ragioni credo che sia doveroso prevedere che i consiglieri regionali che vorranno seguire i lavori in presenza nell'aula del Consiglio abbiano il green pass. Ovviamente chi non vorrà farlo sarà libero di seguire i lavori del consiglio regionale dal proprio ufficio, ma auspico che prevalga in tutti la volontà di dare un segnale positivo e virtuoso a tutela della salute di tutti" ha aggiunto Mazzeo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Green pass: Toscana, "In consiglio regionale solo col certificato"

FirenzeToday è in caricamento