menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il gonfalone della Provincia di Firenze sfila al gay pride. E il Comune?

Il gonfalone della Provincia di Firenze sventolerà al gay pride. L'assessore alle Politiche Sociali: "Partecipiamo senza clamori, ma fermamente consapevoli di adempiere al nostro ruolo istituzionale"

Tutto pronto ormai per il Toscana Pride, la manifestazione dell’orgoglio gay organizzata per domani,  sabato 7 luglio dalle associazioni lgbtiq (lesbica, gay, bisex, transgender, intersex, queer) a Viareggio. La madrina dell’evento sarà Vladimir Luxuria. Si tratta della prima volta che in Toscana viene celebrata una manifestazione dell'orgoglio gay a carattere regionale.

 “In 80 Paesi del mondo – afferma l’assessore alle politiche sociali, Antonella Coniglio – ci riferisce Amnesty International, l’omosessualità è considerata un reato, in 8 di questi Paesi è punita con la pena di morte ed è ancora molto diverso negli Stati membri dell’Unione Europea l’atteggiamento verso l’omosessualità e la transessualità”. “Per quanto concerne l’Italia – prosegue – il primo comma dell’art. 3 della Costituzione recita che ‘tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono uguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, lingua, religione, opinioni politiche, condizioni personali e sociali’ . Forti di questi principi che riteniamo fondamentali- conclude l’assessore Coniglio – partecipiamo alla giornata di domani a Viareggio senza clamori, ma fermamente consapevoli di adempiere al nostro ruolo istituzionale”.


L’iniziativa è fortemente sostenuta anche dal Presidente della Provincia di Firenze Andrea Barducci che, già nei giorni scorsi, ha invitato anche il Comune di Firenze a partecipare con il proprio Gonfalone alla manifestazione. PROGRAMMA

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento