Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giorgia Meloni insultata in radio da un professore universitario

Pesciaola, peracottara, rana dalla bocca larga, una scrofa: questi i termini utilizzati all'indirizzo della presidente di Fratelli d'Italia durante una trasmissione radiofonica

Giovanni Gozzini, professore ordinario presso il dipartimento di scienze sociali, politiche e cognitive dell'università di Siena, nel corso della trasmissione Bene bene Male male in onda sull'emittente Controradio ha affermato: "Ieri sera m'è preso il mal di miserere quando ho sentito quell'ortolana della Meloni (...) Datemi dei termini: una rana dalla bocca larga? Una vacca? Una scrofa? Cosa devo dire?".

Il docente ha poi posto le proprie scuse alla presidente di Fratelli d'Italia: "Per il fatto di aver usato delle parole sbagliate durante la trasmissione sono a porgere le mie scuse a tutti quanti, a Giorgia Meloni per prima e a tutte le persone che si sono sentite offese".
 

"Presento le mie scuse per il linguaggio usato durante la trasmissione - aggiunge Gozzini - Non è mio costume, né come ospite storico della trasmissione di Controradio né in altra sede promuovere un linguaggio che non sia più che rispettoso nei confronti di tutti".

L'emittente ha preso le distanze dal linguaggio utilizzato dal professor Gozzini durante la suddetta trasmissione. “45 anni di storia della nostra radio parlano per noi. Sono stati anni di impegno costante e serrato tutto volto a combattere l'imbarbarimento del linguaggio da una parte, e dall'altra a lavorare sulle questioni di genere in ogni ambito, dal mondo del lavoro a quello appunto del linguaggio. Parlano per noi decenni di trasmissioni, interviste, speciali, progetti ad hoc”.


Insulti a Meloni: solidarietà e richiesta di provvedimenti

Offese e toni hanno, inevitabilmente, suscitato un vespaio di polemiche. Una levata di scudi dal centrodestra che, a gran voce, chiede provvedimenti nei confronti del professore. “Come al solito gli intellettuali di sinistra predicano bene e razzolano male, dimostrandosi buoni a cavalcare le battaglie in difesa delle donne solo a corrente alternata. Chiediamo che l'Università di Siena sospenda il professor Gozzini: si tratta di un fatto grave, un personaggio del genere non può insegnare a Scienze politiche” afferma il deputato di Fratelli d'Italia Giovanni Donzelli. 

 Stessa linea a livello regionale con il coordinatore di Fdi: “Offese pesanti e volgari. Ancora una volta gli intellettuali di Sinistra non perdono il vizio di attaccare la Presidente Meloni e si dimostrano capaci a cavalcare le battaglie in difesa delle donne solo a corrente alternata -dichiara Fabrizio Rossi- Insulti come “vacca” e “scrofa” denotano una dialettica politica davvero di bassa caratura. Attaccano in modo scomposto perché non hanno argomenti e la buttano in rissa, questo gli riesce bene” sottolinea Rossi.

Il centrosinistra intanto esprime solidarietà alla leader di Fdi: "Esprimo la mia solidarietà a Giorgia Meloni per gli incredibili e inqualificabili insulti ricevuti . spiega il deputato e Tesoriere del Pd Walter Verini - ancora più gravi perché venuti da un docente universitario. Fermiamo questo odio e queste vergogne quotidiane. Oggi contro una donna, leader politica, ieri a Trieste contro una persona omosessuale vittima di aggressione, l'altro ieri contro Liliana Segre. Basta".

Anche il presidente del Consiglio regionale Antonio Mazzeo sulla medesima linea: "Trovo molto gravi le espressioni usate dal professor Giovanni Gozzini nei confronti dell'onorevole Giorgia Meloni a cui va la mia solidarietà. Le parole hanno un peso e come spesso ci troviamo a censurare le offese che leggiamo sui social network, allo stesso modo va stigmatizzato fermamente questo episodio. Prendo atto che lo stesso professore Gozzini si sia reso conto di aver sbagliato e che abbia chiesto scusa. Il che non cancella la gravità del fatto. Ricordiamoci sempre che nella dialettica e nella contrapposizione politica, per quanto possano essere aspre, il rispetto reciproco non deve mai venire meno".

Si parla di

Video popolari

Giorgia Meloni insultata in radio da un professore universitario

FirenzeToday è in caricamento