Politica

Fiera di Scandicci 2018: partenza con polemica sul business

Lega all'attacco. La risposta dell'amministrazione: "Batistini dice tantissime falsità e Sicrea paga il suolo pubblico"

"Tira fuori questa storia ogni anno e gli abbiamo già risposto in consiglio comunale più volte, in realtà la Fiera è una ricchezza per Scandicci, crea ovvi disagi alla viabilità e ringraziamo i cittadini per la pazienza però bisogna smentire queste falsità". E' quanto affermato dall'assessore allo sviluppo economico Fiorello Toscano in merito alle dichiarazioni del consigliere comunale della Lega Leonardo Batistini in un video diffuso sul suo profilo Facebook.

Fra poche ore prende il via la 152esima edizione della Fiera di Scandicci, la più grande fiera campionaria della Toscana. Conta oltre 300 espositori e 12mila metri quadrati di stand. Il consigliere della Lega si guarda bene dal criticare la Fiera, evento atteso ogni anno nel comune alle porte di Firenze. "Nessuno deve pensare che siamo contro. Ma vogliamo far luce su chi ci guadagna. Il Comune ci rimette 70mila euro - ha detto il leghista nel video - ed inoltre Sicrea non paga il suolo pubblico". Sicrea è l'azienda vincitrice del bando per la gestione della Fiera. "Il bando è pubblico, può partecipare chiunque - afferma Toscano - ovviamente il suolo pubblico viene pagato dalla società". Parte della Fiera di Scandicci è organizzata su terreni privati, lì non viene richiesto un pagamento per il suolo. "Lo scorso anno più di 400mila persone sono arrivate in città - prosegue Toscano - è un'occasione importante anche per i nostri commercianti, l'evento crea molto indotto. Inoltre è un'occasione di apertura alla cittadinanza per esempio ogni anno viene presentata la squadra di Volley della Savino del Bene e tutto il nostro associazionismo partecipa con almeno un evento".  

Batistini nel video propone di spostare la Fiera nell'area ex Cnr. "Lo metteremo nel nostro programma", ha annunciato il leghista. "Lo dice sempre - afferma il Comune - ma quella zona non è di proprietà dell'amministrazione inoltre non sarebbe adatta per un evento così grande, no ci sono sufficienti vie di fuga". Il leghista, spiega nel video, che grazie all'intervento di Salvini la zona è stata sgomberata da alcune persone senza fissa dimora che dormivano lì. "In realtà il primo sgombero risale al 2015 - spiega il comune - Salvini non c'entra niente, teniamo l'area sotto controllo da tempo". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiera di Scandicci 2018: partenza con polemica sul business

FirenzeToday è in caricamento