Politica

Sesto, l'ex renziana Pecchioli candidata vice sindaca di Falchi: il Pd conferma il no all'aeroporto

Blindata l'alleanza in vista delle elezioni, il sindaco: “Non c'è solo l'aeroporto, puntiamo su misure sociali, scuola, trasporti, transizione ecologica e lotta alle diseguaglianze”

Claudia Pecchioli e Lorenzo Falchi

La candidata a vice sindaca di Sesto Fiorentino dell'alleanza progressista che sostiene Lorenzo Falchi è la Pd, ex renziana, Claudia Pecchioli. La scelta è stata ufficializzata nel pomeriggio di ieri in una conferenza stampa convocata dai dem sestesi assieme allo stesso sindaco di Sinistra Italiana Falchi.

“Negli scorsi 5 anni non abbiamo mai fatto opposizione ideologica, ma sempre costruttiva”, sottolinea Massimo Labanca, subentrato un anno fa alla guida dei democratici sestesi e sulle medesime posizioni di Falchi quanto al 'no' all'ampliamento dell'aeroporto di Peretola e alla nuova pista.

Nei giorni scorsi il segretario metropolitano dem Marco Recati diceva: “Con un nuovo progetto più sostenibile, convinceremo al 'sì' anche il Pd sestese”.

A domanda diretta però Labanca chiude la porta. “Da due anni il Pd sestese ha una posizione ben precisa. Siamo stati contrari allo sviluppo del masterplan precedente e ora siamo in linea con i partiti della coalizione. Il sindaco sulla questione aeroporto non ha niente da temere da noi”, assicura il segretario dem, con Falchi lì accanto che drizza le orecchie.

“Siamo in buona compagnia nella Piana, perché il Pd di Campi Bisenzio (anche Emiliano Fossi negli ultimi giorni ha avanzato timide aperture, ndr) di Calenzano e di Prato hanno le loro 'perplessità' sull'argomento”, aggiunge il segretario dem.

Un Pd che nel prossimo consiglio comunale potrebbe avere la maggioranza dei seggi, ora invece in mano a chi (Sinistra Italiana e Per Sesto) appoggiò Falchi 5 anni fa, quando al ballottaggio l'avversario fu il Pd Lorenzo Zambini.

“Una maggioranza più ampia è positiva, non mi preoccupa certo questo. Semmai le sfide del dopo pandemia”, dice Falchi. “Non c'è solo il tema aeroporto. Chiediamo la fiducia ai cittadini sestesi con le nostre proposte per la sostenibilità ambientale, sui rifiuti zero, per trasporti sempre più efficienti (il prossimo mandato dovrebbe essere quello del prolungamento della tramvia da Peretola a Sesto, ndr) per ridurre le diseguaglianze sociali, per trovare soluzioni alle sfide post Covid, per stare accanto agli ultimi, per servizi pubblici e scuole sempre più efficienti”, prosegue l'attuale sindaco, forte dell'ultima classifica di Food Insider che vede la qualità delle mense scolastiche del suo Comune al settimo posto in Italia (Firenze è al 30esimo).

“Due priorità per le quali mi spenderò saranno la transizione ecologica e la questione della parità di genere. Dobbiamo mettere le donne in condizioni di non dover scegliere tra lavoro e figli. E anche a livello locale si può fare molto, a partire da asili e servizi per l'infanzia”, aggiunge Pecchioli, 28enne, laureata in giurisprudenza e praticante avvocato, già consigliera comunale dal 2014 al 2015.

La 'militanza' renziana appartiene, da tempo, al passato. "Le etichette non mi convincono. A Sesto dal 2016 abbiamo lavorato per ricostruire il Partito democratico tutti insieme, senza distinguerci. E questo metodo ha funzionato", taglia corto Pecchioli. Sicuramente la candidatura in tandem sindaco e vice sindaca, fatto singolare alle amministrative, blinda l'alleanza.

Per i renziani attuali invece l'appoggio del Pd sestese a Falchi è fumo negli occhi: da vedere se Italia Viva avrà la forza di lanciare un proprio candidato. Magari insieme a Forza Italia? O all'intero centrodestra? Dalla Lega dovrebbe farsi avanti il coordinatore locale Daniele Brunori, anche se strappare 'Sestograd' alla corazzata di centrosinistra non sarà certo impresa semplice. E i 5 Stelle? Ancora devono decidere. Chissà, infine, che non spunti un candidato sindaco alla sinistra di Falchi, dove l'alleanza con il Pd non è proprio ben vista.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sesto, l'ex renziana Pecchioli candidata vice sindaca di Falchi: il Pd conferma il no all'aeroporto

FirenzeToday è in caricamento