Mercoledì, 22 Settembre 2021
Politica Sesto Fiorentino

Elezioni Sesto Fiorentino, il candidato sindaco di 'Sesto popolare': “Prima le persone, poi il profitto”

Daniele Lorini rappresenta la candidatura alla sinistra di Falchi: “L'attuale sindaco è alleato al Pd, che ha posizioni contrarie a quelle che lo fecero eleggere 5 anni fa”

Daniele Lorini

C'è anche una lista e un candidato sindaco alla sinistra del Pd alle prossime elezioni amministrative di Sesto Fiorentino, che si svolgeranno, come negli altri oltre mille comuni dove si vota in tutta Italia, i prossimi domenica 3 e lunedì 4 ottobre.

A presentarsi come candidato sindaco per 'Sesto popolare' è Daniele Lorini, 28 anni, laureando in fisica, da diversi anni impegnato politicamente e nella segreteria provinciale di Rifondazione comunista. Lorini è appoggiato da Rifondazione e da Potere al Popolo

“A Sesto Fiorentino presentiamo una proposta politica autonoma dalla coalizione del centrosinistra. Riteniamo sbagliata la scelta di restituire il Comune a una realtà politica (il Pd, ndr) che in tutto il territorio metropolitano conferma nella sostanza le ragioni che hanno portato alla vittoria di Lorenzo Falchi alla precedente tornata elettorale”, spiega la segreteria del partito, enunciando i motivi della scelta di presentarsi alle elezioni.

La sinistra infatti cinque anni fa appoggiò l'uscente Falchi (di Sinistra Italiana), che risultò vittorioso al ballottaggio - sull'onda in gran parte del no all'ampliamento dell'aeroporto e all'inceneritore - proprio contro un esponente del Pd, Lorenzo Zambini. Quest'anno invece Falchi si presenta in stretto tandem con i dem, tanto da avere già annunciato che in caso di vittoria la vicesindaca sarà l'ex renziana Claudia Pecchioli.

“Sappiamo di aver intrapreso la scelta meno facile, ma siamo convinti che in politica debbano contare le scelte giuste e non quelle di convenienza. La scelta di indicare come vicesindaca Pecchioli ci sembra indicativa di quale sia il futuro pensato per il Comune di Sesto nei prossimi anni”, si legge nella nota che annuncia la candidatura.

“Con Falchi - si legge ancora -, abbiamo condiviso la collocazione in Città Metropolitana all’opposizione di Dario Nardella: rispettiamo la sua scelta di cambiare posizione per questa scadenza elettorale, ma non la troviamo condivisibile”.

Nella lista di candidati che appoggia Lorini tra i ventiquattro candidati al consiglio comunale, dodici donne e dodici uomini, oltre a militanti di Rc e Pap anche qualche indipendente. Tra loro un operaio, un postino in pensione, studenti e dipendenti della pubblica amministrazione.

“Vogliamo costruire un percorso e un'amministrazione del territorio che non si limiti alla gestione del presente. Mettiamo al centro del programma il 'prendersi cura' delle persone e del territorio, e non il profitto”, dice Lorini.

Oltre a Lorini e a Falchi, che parte strafavorito, gli altri candidati a sindaco di Sesto Fiorentino sono Daniele Brunori per il centrodestra (appoggiato da Lega, Fdi e dopo qualche iniziale titubanza anche da Forza Italia), Luca Bandini per il 'Movimento 3V', Andrea Coffari per ItalExit (il movimento fondato dal senatore ex 5 Stelle Gianluigi Paragone), Gabriele Toccafondi per Italia Viva e Giovanni Policastro per il Movimento 5 Stelle.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni Sesto Fiorentino, il candidato sindaco di 'Sesto popolare': “Prima le persone, poi il profitto”

FirenzeToday è in caricamento