Elezioni regionali, Ceccardi: "Terza corsia sulla Fi-Pi-Li? Inutile e irrealizzabile"

A differenza di Giani, la candidata del centrodestra stoppa l'ipotesi di un'ampliamento

"Sulle infrastrutture è inutile aggiungere altre opere mega galattiche. Ho sentito gli avversari proporre la terza corsia sulla Fi-Pi-Li. Servirebbero centinaia di milioni, gli espropri, i tunnel, costruire un pezzo sul viadotto ed è un'opera chiaramente irrealizzabile. Anche se ci fossero i soldi sarebbe forse terminata fra 30 anni. Non possiamo ancora promettere e aggiungere promesse su promesse a quelle che sono rimaste inevase".

A dirlo, a margine di un incontro stampa questa mattina, la candidata del centrodestra a governatrice della Toscana, Susanna Ceccardi. "Solo per la manutenzione della superstrada ordinaria servono 100 milioni. Impegniamoci a trovare quelli e a metterla in sicurezza senza mettere il pedaggio. E costruiamo almeno una grande opera nei prossimi 5 anni", aggiunge Ceccardi.

Posizione quindi opposta al candidato del centrosinistra Eugenio Giani, che nei mesi scorsi aveva lanciato l'ipotesi della terza corsia per la Fi-Pi-Li. "Ogni anno dalle multe dei 9 autovelox sulla Firenze-Pisa-Livorno vengono raccolti 15 milioni di euro. Con quei soldi - spiegava Giani -, è possibile stipulare un mutuo e realizzare passo per passo la terza corsia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Follia in Appennino: contromano per 40 chilometri sull'autostrada A1

  • In Toscana torna il weekend in zona gialla: cosa si può fare e cosa no

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 16 gennaio 2021: le previsioni segno per segno

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 13 gennaio 2021: le previsioni segno per segno

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 18 gennaio 2021: le previsioni segno per segno

  • Scomparso nel Senese la vigilia di Natale, lo ritrovano perché ubriaco si schianta a Firenze contro un semaforo

Torna su
FirenzeToday è in caricamento