Scintille Regionali: "Ceccardi al guinzaglio", "Giani sessista"

In un'intervista al Corriere Fiorentino il candidato di centrosinistra: usano strategia già utilizzata in Emilia Romagna

Si accende la campagna elettorale per le elezioni regionali. In particolar modo tra il democratico Eugenio Giani e la candidata di centrodestra Susanna Ceccardi. Questa mattina il presidente del  Consiglio regionale, sostenuto da Pd e Italia Viva, ha rilasciato un'intervista al Corriere Fiorentino in cui chiarisce come veda nelle strategie politiche dell'ex sindaco di Cascina, poi europarlamentare, un copione già scritto pochi mesi fa in Emilia Romagna. Corsa conclusa con la vittoria di Bonaccini (PD) sulla candidata del Carroccio Lucia Borgonzoni.

Giani spiega come uno dei duelli più caldi sarà, per le scelte della destra, la fotocopia di quanto già visto in Emilia Romagna con il leader Matteo Salvini "insistente" sul territorio per sostenere il proprio candidato:"...stanno facendo una campagna fotocopia, dove il mio avversario è Salvini che si porta al guinzaglio una candidata". 

La Ceccardi ha risposto sulla sua pagina Facebook con un lungo post: " ...Con Salvini ho un rapporto di lealtà, perché ha creduto in me quando in pochi ci credevano. Giani invece coi suoi capi ha un rapporto di sudditanza. Forse non tutti ricordano che Matteo Renzi, in più occasioni, ha strappato di dosso la fascia della Regione Toscana a Eugenio Giani. E lui, senza opporre resistenza, si è fatto calpestare.  Non è questione di uomini o donne, di fasce o guinzagli. È questione di dignità e coraggio. A me la fascia di dosso non me l'ha mai strappata nessuno. Né Renzi, né Salvini, né un facinoroso della sinistra".

Le parole di Giani sul "collare" della Ceccardi, rispondendo di fatto alla rivale che aveva definito un "mangiatartine", hanno visto una levata di scudi del centrodestra. "Volgare, sessista, sprezzante del civile confronto democratico. Una donna di destra non può secondo lui essere libera" scrive su Facebook il deputato di Fratelli d'Italia Giovanni Donzelli. Gli fa eco Elisa Montemagni, capogruppo in Consiglio regionale della Lega, commentando l'intervista: "Caro Presidente, se lei è nervoso perché ha paura di perdere, non deve sfogare le sue tensioni dando della cagna ad una donna; si vergogni!". La corsa per aggiudicarsi la Regione è veramente iniziata. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Enoteca Pinchiorri: l'asta delle bottiglie ha fruttato più di 3 milioni di euro

  • Lavoro: posto fisso in Comune, concorso a Empoli

  • Crisi Coronavirus, la Cgil: "Hotel Villa La Vedetta chiude, 15 dipendenti a casa"

  • Caso positivo di Covid alla Dino Compagni

  • Sesto Fiorentino: scivola in bagno e batte la testa, muore 12enne

  • Elezioni regionali: facsimile delle schede delle 13 circoscrizioni della Toscana 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento