rotate-mobile
Domenica, 26 Giugno 2022
Elezioni regionali Toscana 2020

Elezioni, il dettaglio del voto. A Firenze Giani doppia Ceccardi: 60% a 29%

In città Pd al 38,5%, nel centrodestra quasi alla pari Lega (13,6%) e Fratelli Italia (11%)

Se a livello regionale la vittoria di Eugenio Giani su Susanna Ceccardi è stata netta, con otto punti di distacco (48% a 40%), la vittoria a Firenze città è sata ancora più netta. Giani 'a valanga', si potrebbe dire.

Elezioni, affluenza a Firenze e 'valanga' Giani

In città infatti, con un'affluenza al voto al 65,2% (superiore alla media regionale del 62,6%) la coalizione di centrosinistra ha preso il 60,3%, mentre la coalizione di centrodestra è arrivata sotto il 30, per la precisione 29,7%. Questo il responso definitivo delle urne, con tutti i 360 seggi fiorentini scrutinati.

Avranno pesato le origini pisane (di Cascina) di Ceccardi? O le sue prime dichiarazioni, a inizio campagna elettorale, favorevoli più all'aeroporto pisano che a quello fiorentino? O alla sua uscita, poi corretta "serve più Toscana e meno Firenze?".

Se ne potrebbe parlare a lungo. Ma vediamo i numeri secchi.

Analisi del voto: chi ha vinto e chi ha perso

Pd e Italia Viva, i risultati a Firenze

Giani come detto a Firenze stravince 60 a 29. Per quanto riguarda i partiti, i dati ricordiamo si riferiscono alla città di Firenze (non all'area metropolitana né a quella regionale), nella coalizione pro-Giani bene il Pd (38,5%) e Orgoglio Toscana per Giani (5%). Italia Viva di Renzi in città arriva al 6,6%, meglio che nel resto della regione ma lontana dalla doppia cifra. Ci sono poi i numeri di Sinistra civica ecologista (3,11%), Europa Verde (2,21%) e Svolta (051%).

Centrodestra, a Firenze Lega e Fdi quasi pari

Nel centrodestra balza subito agli occhi il dato delle due liste principali: in città sono ormai quasi alla pari la Lega (13,6%) e Fratelli d'Italia (11%). Forza Italia prende il 4,2%, la lista Toscana Civica 1,3%.

VIDEO / Al seggio con le norme anti Covid

A Firenze infine il Movimento 5 Stelle fa peggio che nel resto della Regione e prende il 5,5%, mentre fa un buon risultato Toscana a Sinistra di Fattori (6,3%. Lista che però a livello regionale si ferma al 2,8% e resta fuori dal consiglio regionale).

Ci sono poi i risultati del Partito comunista (1,15%) e del Movimento 3v (0,78%). L'altro partito 'falce e martello', il Partito comunista italiano, nel collegio 'Firenze città' non si presentava.

Le prime parole di Giani dopo il voto

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, il dettaglio del voto. A Firenze Giani doppia Ceccardi: 60% a 29%

FirenzeToday è in caricamento