menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elezioni regionali, sui rifiuti Giani cambia idea: "No a nuovi termovalorizzatori"

Il candidato del centrosinistra nel primo dibattito con Ceccardi fa inversione a U: "Puntiamo sull'economia circolare, in Toscana non servono nuovi impianti"

Svolta di 180° per Eugenio Giani sul tema termovalorizzatori. Se a inizio giugno in una chat su Zoom aveva invocato i 'carri armati' pur di realizzare un nuovo termovalorizzatore, scatenando un polverone di polemiche, ieri il candidato presidente di Pd e centrosinistra alla presidenza della Regione Toscana, nel primo confronto con la candidata della Lega Susanna Ceccardi ha decisamente cambiato posizione.

"Per la Toscana voglio aria sempre più pulita, voglio che la nostra Regione sia la prima a rispettare gli accordi sul clima di Parigi del 2015 e voglio arrivare all'abbattimento dell'80% del carbon fossile. Dobbiamo puntare sull'economia circolare, sul ciclo virtuoso dei rifiuti. In questo momento non c'è bisogno di nuovi termovalorizzatori in Toscana, anzi, ne stiamo chiudendo tre, quelli di Montale, di Pisa, di Selvapiana", dice Giani.

Di fronte ad una Ceccardi che si dice "allibita, perché sui rifiuti Giani ha cambiato posizione in due settimane. Sambra il Sassaroli di Amici Miei, ha fatto una supercazzola". Ceccardi invece insiste nel chiedere "tre nuovi termovalorizzatori, perché altrimenti la Toscana resterà la terza Regione con la Tari più alta d'Italia dopo Liguria e Lazio".

Ma dove vuole farli, chiede Giani? "Lo decideranno i sindaci", svicola Ceccardi, ben sapendo che poche comunità desiderano avere un termovalorizzatore nel 'cortile di casa'. I più maligni dicono che la svolta di Giani sia un modo per ingraziarsi la componente di sinistra della coalizione che lo sostiene. I programmi elettorali sono ancora in via di definizione, lì i nodi andranno tutti al pettine.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: in arrivo il pass vaccinale per spostarsi in libertà

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento