menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, Italia Viva: vaccino obbligatorio per tutti

A Matteo Renzi fa eco l'assessore regionale Saccardi

Italia Viva sostiene l'obbligatorietà per l'intera popolazione del vaccino anticovid-19. Una posizione netta che arriva in un momento in cui in più Paesi si stanno ancora sviluppando vaccini sebbene ieri il presidente russo Vladimir Putin abbia annunciato la creazione del proprio vaccino, sollevando molti dubbi nella comunità scientifica, e che ora dovrà passare rigorosi test. 

Ieri l'ex premier Matteo Renzi, leader di Italia Viva, ha spiegato in un'intervista al Corriere della Sera che "se davvero arriveremo al vaccino contro il Covid questo vaccino dovrà essere obbligatorio per tutti. Obbligatorio, non facoltativo".  "È ovvio che sì! Con tutto quello che abbiamo passato, se arriva il vaccino che facciamo? Lasciamo la libertà di scelta e chiudiamo tutti in casa altri tre mesi? Se si arriverà al vaccino, per me è scontato che dovrà essere assolutamente obbligatorio. I vaccini non sono un optional: se ci sarà un vaccino riconosciuto dovrà essere obbligatorio. Altrimenti che senso ha?".

Italia Viva ha già lanciato una raccolta di firme affinché più persone possibili facciano pressione sul Governo "perché non ci sia nessun passo indietro per strizzare l’occhio ai NoVax".

A fare eco al leader del partito del senatore anche l'assessore alla Sanità Stefania Saccardi che sta correndo alla Regionali proprio con Italia Viva e sostiene la coalizione di centrosinistra di Eugenio Giani. 

"Una volta pronto e testato il vaccino anti covid deve essere obbligatorio per tutti gli italiani. In situazioni come quella che stiamo vivendo l'esitazione è fatale. La scienza è l'unica via per fronteggiare il virus. I pregiudizi e gli interessi di bottega devono essere messi da parte".

"La politica seria è questa: gli italiani devono essere messi al sicuro. Lasciamo il populismo ai social e con azioni di buon governo garantiamo la salute a tutti. Come sempre in Toscana ci batteremo perché la responsabilità e la politica non cedano il passo alla demagogia e all'ignoranza".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento