Elezioni regionali Toscana: come si vota

La procedura per scegliere i candidati sulla scheda elettorale

Alle elezioni regionali 2020 si vota per eleggere il nuovo presidente della Toscana e per il rinnovo del consiglio regionale.

Gli elettori troveranno una scheda elettorale divisa in colonne, diversa da quella delle ultime regionali: i nomi dei candidati presidente saranno più evidenti rispetto al passato, in uno spazio più grande rispetto a quello riservato alle liste e ai partiti delle eventuali coalizioni.

Il colore della scheda per le elezioni regionali in Toscana sarà arancio e non verde, come succedeva in passato, per evitare confusione con la scheda del referendum costituzionale sul taglio dei parlamentari, che sarà verde chiaro.

Le liste sono diverse a seconda delle circoscrizioni elettorali in cui è diviso il territorio toscano.

Le circoscrizioni corrispondono ai territori delle province, tranne quella di Firenze che è divisa in quattro: la città (dentro i confini comunali), il Mugello-Valdisieve-Valdarno-Chianti, l’Empolese-Valdelsa, la Piana fiorentina. In totale, le circoscrizioni sono quindi 13.

Come si vota e il voto disgiunto

Si può tracciare una “X” solo sul simbolo della lista scelta. In questo caso il voto alla lista viene automaticamente trasferito al candidato presidente sostenuto da quella lista.

È possibile anche barrare soltanto il nome del candidato presidente, e in quel caso il voto non andrà a nessuno dei partiti che lo sostengono.

Ovviamente è possibile barrare sia il simbolo della lista scelta che il nome del candidato sostenuto da quella lista.

La legge elettorale toscana consente anche il cosiddetto voto disgiunto. Ogni elettore può cioè votare il candidato presidente di uno schieramento e un partito di una diversa coalizione.

Le preferenze per i consiglieri regionali

Il numero di consiglieri regionali da eleggere è 40. Per scegliere i consiglieri regionali si possono indicare fino a due preferenze (all’interno di una stessa lista), una per un uomo e una per una donna, secondo la regola dell’alternanza di genere.

Si può esprimere anche una sola preferenza. Non si possono invece esprimere due preferenze per candidati dello stesso sesso, pena l’annullamento della seconda preferenza (quella che arriva dopo nell’elenco).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I nomi dei candidati alla carica di consigliere regionale sono stampati sulla scheda: non serve quindi ricordarne il cognome e scrivere di proprio pugno la preferenza, basta barrare con una X il quadrato a fianco dei nomi dei candidati scelti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Enoteca Pinchiorri: l'asta delle bottiglie ha fruttato più di 3 milioni di euro

  • Lavoro: posto fisso in Comune, concorso a Empoli

  • Crisi Coronavirus, la Cgil: "Hotel Villa La Vedetta chiude, 15 dipendenti a casa"

  • Caso positivo di Covid alla Dino Compagni

  • Sesto Fiorentino: scivola in bagno e batte la testa, muore 12enne

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 16 settembre 2020: le previsioni segno per segno

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento