Elezioni regionali: chi è il candidato del Partito comunista Salvatore Catello

Il Partito comunista corre da solo

Ha 40 anni ed è nato a Napoli il candidato alla Presidenza della Regione per il "Partito comunista", Salvatore Catello.

Le liste che lo sostengono

La del "Partito comunista" corre da sola a sostegno di Salvatore Catello candidato governatore.

La carriera politica

Iscritto dal luglio 2012 a Comunisti Sinistra Popolare. Tesserato con il Partito Comunista dal gennaio 2014, dopo il cambio di nome di CSP. Nel partito ricopre il ruolo di Segretario Regione Toscana ed è membro dell'ufficio politico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Curiosità

Sulla scheda elettorale torna la falce e martello ma ce ne sono due: il Partito comunista e il Partito comunista italiano. Catello è candidato del Partito comunista il cui segretario generale è Marco Rizzo.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Enoteca Pinchiorri: l'asta delle bottiglie ha fruttato più di 3 milioni di euro

  • Lavoro: posto fisso in Comune, concorso a Empoli

  • Crisi Coronavirus, la Cgil: "Hotel Villa La Vedetta chiude, 15 dipendenti a casa"

  • Caso positivo di Covid alla Dino Compagni

  • Sesto Fiorentino: scivola in bagno e batte la testa, muore 12enne

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 16 settembre 2020: le previsioni segno per segno

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento