Regionali: Irene Galletti presenta la lista del Movimento 5 Stelle / CANDIDATI

Galletti: "Siamo il solo argine al pensiero unico" 

“La Lega e Italia Viva stanno lavorando per cancellare l’unica vera opposizione in Toscana e poter così passare i prossimi 5 anni a spolparla senza che nessuno possa mettersi di traverso. Ma noi siamo qui per rovinare i loro piani e riportate i toscani che non si riconoscono nel pensiero unico e nel programma fotocopia di Giani e Ceccardi all’interno del Consiglio regionale. Per continuare a cambiare la Toscana dall’interno, attraverso la forza delle nostre idee e delle nostre proposte”. Ha esordito così ieri Irene Galletti, candidata alla presidenza della Regione Toscana, nel giorno dell’avvio ufficiale della campagna elettorale del Movimento 5 Stelle.

Un appuntamento cui hanno partecipato i deputati toscani Francesco Berti e Gianluca Ferrara, insieme a tutti i 47 candidati delle 13 circoscrizioni regionali.

“Non sono sola in questa sfida – aggiunge Galletti –. Ho al mio fianco una squadra composta da persone pronte a dare cuore, anima e cervello per tradurre in proposte concrete la nostra visione della Toscana. Non abbiamo politici trombati o signori delle tessere nella nostra lista, ma professionisti, commercianti, docenti, medici, pensionati, attivisti, artisti ed ex amministratori locali che hanno per prima cosa a cuore il bene comune”.

La presentazione della lista è stata l’occasione per illustrare alcuni punti del programma elettorale del Movimento, organizzato in tre InnovAzioni: sociale, culturale e ambientale.
Quindici proposte, sintesi di un programma ben più ampio scritto nel corso dei mesi passati da professionisti, esperti e attivisti riuniti in tavoli di lavoro tematici. Dall’estensione della banda ultralarga, all’alta velocità tra Pisa e Firenze e lungo la costa fino a Roma. Dagli investimenti su start up e imprese innovative, a un piano di gestione che porterà la Toscana all’obiettivo rifiuti zero in 15 anni e che verrà illustrato in dettaglio nei prossimi giorni.


“Ma soprattutto – aggiunge Galletti – un nuovo modello sanitario che metta al centro l’individuo. Rossi in questi anni si è concentrato solo su Firenze e su pochi ospedali, smantellando tutti i presidi territoriali e indebolendo il sistema nel suo complesso. Col risultato che le periferie si spopolano e le province costiere sono in fondo alla classifica nazionale in termini di personale, investimenti ed efficienza. Nel frattempo ogni volta che vado a fare un esame, mi viene chiesto il gruppo sanguigno perché il fascicolo sanitario elettronico esiste solo nella teoria, ma in pratica non funziona. È anche da qui che dobbiamo partire se vogliamo davvero modernizzare la Toscana”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 LISTE ELETTORALI M5S TOSCANA 2020

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Ministero e Iss: "Toscana a rischio lockdown, è nello scenario 3". Ipotesi chiusure scuole e tutte attività sociali, culturali e sportive

  • Monopattini: in arrivo obbligo di targa, casco e assicurazione

  • Coronavirus, verso un nuovo Dpcm: ipotesi 'coprifuoco' alle 22 ovunque

  • Coronavirus: nuovo Dpcm nelle prossime ore. Verso la chiusura di palestre e centri estetici, confermato il "coprifuoco"

  • Coronavirus, impennata di nuovi casi: 755 in Toscana 263 a Firenze  

  • Piazza Beccaria, pedone investita sulle strisce mentre attraversa: scooterista gravissimo / FOTO - VIDEO

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento