Politica

Elezioni regionali verso il rinvio, Rossi resta per altri tre mesi

Proroga per la giunta in carica e spostamento ad autunno: governo pronto a firmare

L'indiscrezione è forte, anche se il governo per adesso non ha dato conferme ufficiali. Ma è più che una probabilità: oltre al referendum costituzionale, inizialmente previsto per il 29 marzo e già spostato, anche le elezioni regionali saranno rinviate.

Il governo in queste sarebbe infatti in procinto di inserire questa previsione nel nuovo decreto che firmerà in queste ore per l'emergenza coronavirus. Le elezioni regionali in Toscana si sarebbero dovute tenere alla fine di maggio.

Una data vera e propria non era ancora stata fissata ma con la situazione di blocco totale dell'Italia è impensabile immaginare l'inizio di una campagna elettorale, con tutte le scadenze (anche pratiche) che comporta. Dalla raccolta delle firme ai depositi delle liste, fino alla campagna stessa, cotituirebbero un rischio impensabile ad oggi, oltre che un forte ostacolo alla regolare competizione.

Così la giunta di Enrico Rossi, sempre per decreto che firmerà il governo, potrebbe essere prorogata per almeno tre mesi: il tempo di indebolire il virus (si spera) e far passare l'estate. Le elezioni, così, potrebbero tenersi ad autunno, insieme a quella amministrative (in scadenza c'è anche il capoluogo di provincia di Arezzo) in calendario fra ottobre e dicembre.

Una situazione alla quale dovrà rassegnarsi il candidato del centrosinistra Eugenio Giani, in campo da diverse settimane, che scalpita. E a tutti i candidati dei vari schieramenti che stavano scaldando i motori. Nei giorni scorsi la Lega ha indicato come avversario di Giani l'europarlamentare Susanna Ceccardi, mentre per il Movimento 5 Stelle è in campo la consigliera regionale Irene Galletti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni regionali verso il rinvio, Rossi resta per altri tre mesi

FirenzeToday è in caricamento