Venerdì, 19 Luglio 2024
Elezioni comunali 2024

Scudo verde, casa, sicurezza, carcere: tutte le proposte nell'ultimo confronto

Siparietto iniziale con Sara Funaro che insegna ad Eike Schmidt come fare il 'pari o dispari', domenica e lunedì urne aperte per il ballottaggio

Qui il link per seguire il canale whatsapp di FirenzeToday

Ultimo confronto, oggi pomeriggio alla sede de La Nazione, tra i due candidati a sindaco che si sfideranno nel ballottaggio, Eike Schmidt e Sara Funaro. Siparietto iniziale con Funaro che insegna a Schmidt come fare il 'pari o dispari', per decidere chi per primo dovesse iniziare a rispondere alle domande. Affrontati poi tantissimi temi, di cui trovate sotto il resoconto:

Scudo verde e 'zone 30'

Funaro: "Fino al 2025 lo scudo servirà a monitorare ingressi ed uscite dalla città. C'è già un accordo a livello di Metrocittà, non sono previsti pedaggi e alla fine del monitoraggio saranno intrapresi i provvedimenti conseguenti al monitoraggio. Interverremo subito invece per evitare che i bus turistici attraversino la città, devono fermarsi ad ingresso città. Abbiamo già fatto una serie di zone 30 e le confermiamo nelle zone più a rischio, per esempio dove ci sono ingressi di scuole o dove è alto il rischio incidenti, ma non ci sarà una zona 30 diffusa".

Schmidt: "Bene che non si sia una zona 30 diffusa come a Bologna. Le zone 30 funzionano se fanno parte di un progetto urbanistico, ma devono essere limitate. Nei rettilinei per esempio non funzionano e se sono pensate male aumenta anche l'inquinamento, a causa delle marce basse. Allo scudo verde sono contrarissimo, solo adesso dicono che non ci sarà un pagamento ma fino ad ora emergeva il contrario".

Soluzioni al traffico

Schmidt: "Serve una programmazione molto migliore dei cantieri e una manutenzione più efficace delle strade, ora piene di buca. Utilizziamo i software per simulare l'impatto dei cantieri sul traffico così da poter intervenire di conseguenza, ad oggi ogni giorno aprono nuovi cantieri senza alcuna programmazione".

Funaro: "C'è un presupposto, avanti con la realizzazione della rete tramviaria, che porterà a 65mila auto in meno ogni giorno in città. Per la gestione dei cantieri e del loro impatto sul traffico penso ad un consulente che abbia un riolo di coordinamento e individui le soluzioni migliori".

Aeroporto e pista parallela

Entrambi i candidati si sono detti favorevoli all'ampliamento dello scalo e alla nuova pista.

Contenitori vuoti

Schmidt: "Fermiamo la grande speculazione, con le giunte Nardella ci sono stati casi clamorosi. Basta alberghi, vanno usati (i grandi contenitori) per uso abitativo e, nell'ottica di una città policentrica, per creare spazi di socialità e incontro per i giovani, che devono avere a disposizione anche spazi che non siano solo quelli per consumare, bere e mangiare. Serve snellire la burocrazia, digitalizzare e pensare anche ad un nuovo polo fieristico oltre a quello della Fortezza, un gioiello ma piccolo".

Funaro: "Il recupero dei contenitori vuoti offre opportunità straordinarie. Per alcuni i percorsi di recupero sono già iniziati, penso per esempio ai Lupi di Toscana dove ci saranno studentato pubblico a prezzi calmierati e housing sociale e a Santa Maria Novella, dove pure è previsto housing sociale. Lavoreremo per avere housing sociale anche al complesso di Sant'Agnese che acquisteremo da Montedomini e all'ex San Giovanni di Dio".

Sicurezza

Funaro: "Da sempre dico che è una priorità per chi amministra, un diritto da garantire a tutti i cittadini, anche se dobbiamo ricordare che in tema sicurezza la competenza è principalmente del governo, in collaborazione con gli enti locali. Continuerò a chiedere nuovi agenti. Ma è un tema complesso e servono risposte complesse: continueremo ad assumere agenti della polizia municipale per aumentarne il numero effettivo, puntando sui vigili di quartiere e raddoppiando il reparto antidegrado. Poi presidi fissi: penso alla fermata della tramvia alla Fortezza e alle Cascine, ma è ovvio che in funzione sicurezza servano anche presidi culturali, sportivi e sociali".

Schmidt: "A me pare che fino a due mesi fa il Pd dicesse che la sicurezza era solo un problema di percezione. Sì a un presidio fisso alle Cascine. Da sindaco avrò come assessore alla sicurezza Roberto Sbenaglia, è stato per anni a capo delle volanti della questura di Firenze e ha riportato grandi successi, è riuscito a risolvere molti problemi e non solo a spostarli. Alle Cascine dopo anni di squallore serve riportare sicurezza con offerte di socialità, di sport e di cultura per famiglie e bambini, e un'unione più stretta con il parco dei Renai".

Carcere di Sollicciano

Entrambi i candidati si sono dimostrati d'accordo sulle condizioni non dignitose nelle quali vivono i detenuti

Schmidt: "Andrò a Roma a parlare direttamente col ministro della giustizia per arrivare a migliorare le condizioni nelle quali si trova il carcere"

Funaro: "Non serve una riqualificazione, Sollicciano deve essere rifatto. Abbiamo messo in piedi molti percorsi di reinserimento ma senza la dignità di quel luogo il percorso resta a metà".

Divertimento 'fuori controllo'

Schmidt: "Servono più spazi di aggregazione per i giovani, penso alle Cascine quando saranno liberate dalla delinquenza, ma bisogna recuperare anche il Forte Belvedere".

Funaro: "Lavoreremo per conciliare un 'giusto' divertimento con il diritto dei residenti al riposo. Servono più spazi dedicati a socialità, divertimento e culturali. L'abuso di alcol e sostanze poi costituisce un'altra emergenza e serve anche la prevenzione".

Problema casa

Schmidt: "Affronteremo il problema degli affitti brevi per risolverlo, non con una norma che solamente sposta il problema fuori dall'area Unesco. Dobbiamo creare più spazi dedicati all'abitare, a partire proprio dai contenitori vuoti ma anche ragionando in ottica metropolitana, non solo dentro i confini del comune di Firenze".

Funaro: "In assenza di una legislazione che consenta di intervenire sugli affitti brevi, abbiamo dato già alcune risposte. Nel programma abbiamo un piano casa da 100 milioni per ristrutturare case popolari e realizzare social housing che darà risposta ad almeno 12mila persone".

Animali domestici

Schmidt: "Tra i tanti, c'è il problema delle colonie feline, si può risolvere con un investimento modesto. Serve un ospedale veterinario comunale che offra cure gratis agli animali per le persone che non possono permettersi di pagare".

Funaro: "Abbiamo realizzato 52 aree cani e ne realizzeremo altre, amplieremo il parco degli animali. In programma abbiamo il 'garante degli animali' e lavoreremo con i veterinari per abbattere i costi delle cure".

La querela nei confronti dell'assessore Andrea Giorgio da parte di Schmidt

Funaro: "Pensavo fosse uno scherzo. Giorgio ha detto quello che dico io da sempre, cioè che con la vittoria di Schmidt entrano in consiglio comunale chi ha fatto parte di CasaPound e chi è condannato per istigazione all'odio razziale. Allora a Schmidt dico di querelarci tutti".

Schmidt: "Nessun candidato di quelli di cui parla è in posizione utile ad entrare in consiglio, a meno che tanti altri eletti non rinuncino. Giorgio ha oltrepassato il limite della dialettica politica perché ha detto che sono un favoreggiatore del fascismo ed io, antifascista da sempre, questo non lo accetto".

Appello al voto

Schmidt: "I fiorentini possono vedere come è ridotta la città che amano dopo due amministrazioni di Dario Nardella. Firenze merita di più, noi siamo pronti a riportare Firenze dove merita. Io sono un candidato civico, essere sostenuto dai partiti di governo può essere anche un vantaggio".

Funaro: "Sono nata e cresciuta in questa città e ho scelto di viverci. L'ho amministrata per dieci anni, so come si amministra e dove mettere le mani per migliorare le cose. Avrò una squadra competente e preparata per affrontare le criticità, Firenze è pronta per la prima sindaca".

L'intervista ad Eike Schmidt

L'intervista a Sara Funaro

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scudo verde, casa, sicurezza, carcere: tutte le proposte nell'ultimo confronto
FirenzeToday è in caricamento