rotate-mobile
Elezioni comunali 2024

'Sud chiama Nord' sbarca in Toscana, un'altra lista in appoggio a Funaro. "Non dateci per scontati, romperemo le scatole"

Patto federativo con il Movimento Centro di Fabrizio Manfredini: "Entreremo in consiglio comunale per contare"

C'è un'altra lista che si aggiunge alla variegata coalizione di centrosinistra, capitanata dal Pd, che appoggia la candidatura a sindaca di Sara Funaro. È quella, tutta da costruire ma che, si assicura dai diretti interessati, ci sarà, che nascerà dal patto federativo di 'Sud chiama Nord' con il 'Movimento Centro', quest'ultimo lanciato tre anni fa dall'ex direttore di Italia 7 Fabrizio Manfredini.

Ieri a Firenze, allo Starhotel Michelangelo di viale Rosselli, il movimento di Cateno De Luca, forte e radicato in Sicilia ma bisognoso di appoggi a livello locale in tutta Italia anche per la corsa alle Europee, ha eletto il commissario toscano: Andrea Buscemi, attore e regista di origini siciliane ex assessore alla cultura a Pisa. Scelti anche i coordinatori di Firenze (l'avvocata Angela Nozzi) ed Empoli (Enrico Ammirati). 

Da remoto ha portato i saluti il sindaco Nardella, mentre Funaro, interessata a curare i rapporti con ogni soggetto della coalizione, ha partecipato in presenza, come il segretario cittadino dem Andrea Ceccarelli. L'appoggio a Funaro, peraltro, deciso dopo un'iniziale idea a "correre da soli", ha portato nelle scorse settimane all'addio dell'ex vicepresidente della Fiorentina Niccolò Pontello dal progetto di Manfredini.

"Vogliamo dare voce a giovani, professionisti, ristoratori, ambulanti, consulenti del lavoro e finanziari, manager e imprenditori, ma anche a sport e cultura, fondamentali a contrastare la violenza ben più dei manganelli", dice Manfredini, sicuro, per le prossime amministrative, "di fare un grande risultato".

"Non trattateci da comparse però. Siamo in coalizione per 'rompere le scatole' sui temi che ci stanno a cuore", il messaggio dell'ex direttore di Italia 7. Nel programma di Centro si parla, tra le altre cose, di potenziamento del piano casa, sviluppo dell'aeroporto di Peretola (Sinistra italiana non gradirà) ma insieme ad un migliore collegamento per Pisa, questione ambientale, piano dei rifiuti, accoglienza e integrazione dei migranti, riduzione delle disuguaglianze sociali. La lista con i nomi dei candidati arriverà nelle prossime settimane.

Si amplia dunque la coalizione in appoggio a Funaro, che conta dall'inizio su Pd, Sinistra Italiana +Europa, Azione, Europa Verde, il Movimento laburista dell'ex ministro Valdo Spini e Volt. Negli ultimi tempi è entrato nella galassia di cui sopra anche Giovanni Fittante, ex Pd ed ex Italia dei Valori, con la sua Firenze Anima 2030, dopo avere pure lui inizialmente annunciato una corsa in solitaria e una candidatura a sindaco.

"Alla coalizione dico di non darci per scontati, perché ogni tanto si dimenticano di noi", punge Laura Castelli, l'ex ministra, all'epoca in quota 5 Stelle, oggi presidente di Sud chiama Nord. L'obiettivo, va da sé, anche a Firenze è quello di raccogliere le presenza meridionali nel tempo confluite in città. "L'obiettivo - conclude ancora Manfredini -, è entrare in consiglio comunale e da lì dire la nostra".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Sud chiama Nord' sbarca in Toscana, un'altra lista in appoggio a Funaro. "Non dateci per scontati, romperemo le scatole"

FirenzeToday è in caricamento