rotate-mobile
Alloggi Erp / Isolotto / Via Antonio Canova

Schmidt-Funaro, lo scontro è (anche) sulle case popolari

“Il 10% non abitabile perché non restaurato”. “Il Governo taglia i fondi, il Comune li mette”

Qui il link per seguire il canale whatsapp di FirenzeToday

Il 10% delle case popolari “non sono abitabili, perché non restaurate, ma anche quelle che ci sono hanno bisogno di restauro. Insieme a questo ci vuole chiaramente sicurezza e decoro anche qui”. Parole di Eike Schmidt che questo pomeriggio ha fatto un sopralluogo e incontrato alcuni residenti degli alloggi Erp in via Canova. 

Parole che non sono ovviamente piaciute a Sara Funaro. Già la scorsa estate, lanciando un piano straordinario per il recupero degli alloggi di risulta, la giunta Nardella aveva infatti denunciato i tagli da Roma. “Mentre il candidato esperto in selfie nei musei, adesso temporaneamente prestato alla politica, fa le sue passerelle noi lavoriamo in silenzio e senza clamore per la legalità e per assegnare le case a chi ne ha diritto. Nelle ultime tre settimane abbiamo eseguito sei sgomberi - la replica della candidata di centrosinistra - Gli inquilini meritano risposte. Noi abbiamo assegnato a famiglie in attesa di un alloggio Erp circa quattrocento appartamenti ristrutturati con i soldi stanziati dal Comune perché il centrodestra chiacchiera e fa sfilate elettorali, ma taglia i fondi per i fiorentini. Ancora una volta non si fa paladino con il suo Governo per il bene di Firenze e dei fiorentini  perché non vuole scontentare Meloni, Salvini e Donzelli”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Schmidt-Funaro, lo scontro è (anche) sulle case popolari

FirenzeToday è in caricamento