Domenica, 21 Luglio 2024
Elezioni comunali 2024

Schmidt sul Franchi: "Se vinco stop ai lavori allo stadio"

Le repliche dal Pd alle parole del candidato del centrodestra: "Idee confuse e credibilità zero, era nella commissione che ha approvato il progetto"

"Da quest’anno e per molto tempo allo stadio non ci sarà posto per tutti i tifosi. La società è ai ferri corti con il Comune che in questi anni ha impedito la soluzione più logica: lo stadio nuovo. Cosa farò se sarò sindaco? Sospenderò i lavori al Franchi". Così ieri su Instagram il candidato sindaco del centrodestra Eike Schmidt, che il 23 e 24 giugno se la vedrà al ballottaggio con Sara Funaro, forte del 43.2% raccolto al primo turno, oltre dieci punti sopra il consenso raccolto dall'ex direttore degli Uffizi (32.9).

"Inizierò subito il progetto per lo stadio nuovo (gli spazi ci sono) che sarà costruito e finanziato da Acf Fiorentina, assieme ad Acf o con project financing. Si può fare velocemente, come è successo per il Viola Park e costerà meno di adeguare lo stadio attuale. Quando la squadra e i tifosi avranno finalmente una casa adeguata, avvieremo la riqualificazione del Franchi  Sarà il Centre Pompidou del ventunesimo secolo", aggiunge Schmidt.

Dal Pd non sono mancate le repliche immediate. “Schmidt è ridicolo, privo di idee, cambia posizione in base a come tira il vento. È stato membro della commissione che ha approvato il nuovo progetto dello stadio, lo ha difeso definendolo così bello da avere tratti stilistici di Vasari e Brunelleschi e due mesi fa ha dichiarato 'ci sono contratti firmati, non possiamo pagare centinaia di milioni di euro alla ditta', il restauro 'va fatto'. Ora cerca consensi e lo vuole fermare. Firenze ha bisogno di Funaro sindaca, non qualcuno che cambia idea ogni giorno, protetto dal paracadute di direttore del Museo di Capodimonte. Poi allo stadio non l'ho visto nemmeno una volta, diventa tifoso a dieci giorni dal voto", attacca senza giri di parole il deputato Federico Gianassi, ex assessore a Palazzo Vecchio.

"Schmidt? Poche idee e confuse. Dobbiamo impedire che il Franchi faccia la fine del Flaminio", aggiunge il consigliere regionale, anche lui in quota Pd, Andrea Vannucci.

Il riferimento, ovviamente, è allo stadio di Roma finito nell'abbandono: stesso richiamo fatto da Sara Funaro nel confronto di due giorni fa, quello dove Schmidt ha annunciato l'intenzione di restare a capo dell'opposizione in Palazzo Vecchio se non dovesse diventare sindaco. In questo caso potrebbe non entrare in consiglio il terzo 'classificato', in ordine di preferenze (178), proprio della Lista Schmidt, il commercialista Leonardo Focardi. "Sono sicuro che al ballottaggio vinceremo - dice quest'ultimo -. Ma in caso contrario, nessuno scontento da parte mia, felicissimo di lasciare il posto a Schmidt come capo dell'opposizione in Palazzo Vecchio".

Ballottaggio, Italia Viva decide di non schierarsi. Saccardi 'costretta' a farlo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Schmidt sul Franchi: "Se vinco stop ai lavori allo stadio"
FirenzeToday è in caricamento