rotate-mobile
Elezioni comunali 2024

Rottura finale Italia viva - Pd? Funaro: "Abbiamo comunque coalizione ampia e valida"

Rottura tra Renzi e Schlein ma la candidata del centrosinistra non si scompone, in attesa che Schmidt ufficializzi la discesa in campo

Rottura finale tra Renzi e Pd? Ancora qualche possibilità di accordo resta, a dire ili vero, ma negli ultimi giorni, dopo i contatti del fine settimana tra il leader di Italia Viva e la segretaria Elly Schlein, la situazione sarebbe precipitata.

ISCRIVITI AL CANALE WHATSAPP DI FIRENZETODAY

"Arroganti", l'accusa del senatore agli ex colleghi dem, come riportano oggi tutte le cronache cittadine. Da tempo è noto che l'ex presidente del consiglio, per ritirare Stefania Saccardi ed appoggiare la candidata sindaca del centrosinistra Sara Funaro, chiede un accordo ufficiale che assegni il vicesindaco ai renziani. I nomi che si fanno sono quelli del sindaco di Bagno a Ripoli Francesco Casini e dell'ex Forza Italia Gabriele Toccafondi.

Schlein però su questo, a quanto pare, non cede. Dai dem filtra che la segretaria "rispetti" l'autonomia locale di Pd e Funaro e che non sia disponibile a imporre dall'alto un vice renziano (i renziani poi gradirebbero pure un altro assessorato e magari qualche presidenza di quartiere).

"Ribadisco quello che ho sempre detto. Se possibile sarò contenta di allargare la maggioranza e la coalizione che abbiamo, ma parto dal presupposto che se questo non è possibile abbiamo comunque una coalizione ampia e valida con la quale stiamo facendo un lavoro di confronto e programmatico importante", ha detto Funaro questa mattina LadyRadio, commentando le ultime indiscrezioni.

La Nazione ha inoltre dato conto di un sondaggio che vedrebbe Eike Schmidt, che ancora deve ufficializzare la candidatura a sindaco per il centrodestra, in testa alle preferenze di voto dei fiorentini, con il 34 per cento, mentre Funaro sarebbe solo al 31, Saccardi ad un altissimo 19, il candidato della sinistra Dmitrij Palagi all'8, con una fetta di potenziali elettori ancora indecisi. Un sondaggio (commissionato ad Eumetra dal consigliere comunale di Forza Italia Mario Razzanelli) che secondo il Pd locale non fotografa la situazione reale e che ad ogni modo non scombussola Funaro.

"Di sondaggi - dice la candidata - se ne vedono tanti, dobbiamo concentrarci in questo momento a lavorare sul progetto per la città e rispondere ai bisogni dei cittadini. Questa è la priorità. I nostri cittadini valuteranno le proposte, la serietà delle proposte, il lavoro che è stato fatto e il progetto per la città". Domenica al Tuscany Hall, dalle 10, va in scena 'A Firenze si può', la convention in stile Leopolda di Cecilia Del Re. Anche lei con la sua Firenze Democratica, nelle ultime settimane in trattativa con Tomaso Montanari, deve decidere da che parte stare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rottura finale Italia viva - Pd? Funaro: "Abbiamo comunque coalizione ampia e valida"

FirenzeToday è in caricamento