rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
L’iniziativa

Buche e sporcizia, Saccardi e Renzi scattano foto e lanciano la “campagna per il decoro”

Appello ai cittadini per segnalare il degrado. “Firenze peggiorata, è un ‘cialtronaio’ mai visto. Serve un assessorato ad hoc”

Qui il link per seguire il canale whatsapp di FirenzeToday

Una camminata per Firenze armati di telefonino per immortalare immagini-simbolo del degrado e dell’incuria cittadina da consegnare poi all’amministrazione Nardella. Questa l’iniziativa lanciata da Matteo Renzi e Stefania Saccardi, una “campagna per il decoro”, partita stamani con una passeggiata da piazza Nicola Demidoff, insieme a candidati e volontari della lista ‘Al centro con Saccardi’,

“Un cialtronaio che non si è mai visto”, l’espressione utilizzata dalla candidata sindaco per Italia Viva, Psi e Libdem. Una situazione che “magari in altre città passerebbe più sotto silenzio, ma non a Firenze, dove in ognuno di noi c’è il Dna della bellezza e del decoro; qua sono cose che danno doppiamente noia. L’abbiamo detto fin da subito: Firenze deve tenere insieme la sua vocazione internazionale e l’attenzione alle piccole cose che sono quelle che i cittadini notano di più. Del resto - ha aggiunto - basterebbe girare con gli occhi aperti per vedere buche, strade dissestate, transenne segnali che non tornano…”. Per Saccardi la città ha assoluto bisogno di un ufficio al decoro. “Non vuol dire solo un assessore, perché se manca una struttura amministrativa costruita ad hoc, l’assessore non combina niente”. Un ufficio interdirezionale che possa ricevere segnalazioni e intervenire nel giro di 48 ore. 

E a proposito di segnalazioni, è stato attivato anche un numero di telefono, 334.7335300, dove inviare foto via Whatsapp indicando giorno e luogo in cui sono state scattate. Una campagna-lampo di una settimana, il materiale raccolto sarà poi girato alla giunta Nardella.

Anche se, spiegano, l’obiettivo è che se ne possa poi occupare l’assessorato al Decoro della nuova amministrazione targata Saccardi. “Sarà la prima cosa che faremo quando saremo di nuovo al governo di Palazzo Vecchio”, la promessa di Matteo Renzi.

“In questi ultimi anni la pulizia a Firenze è peggiorata. Ma sono peggiorate anche le piccole cose, quelle che fanno la differenza per una città che è quella della bellezza, i cartelli, gli adesivi, il sudicio per la strada, le transenne lasciate a giro, i cantieri organizzati male - ha ribadito il leader di Italia Viva - Noi 15 anni facemmo gli Angelli del Bello per cercare di ripulire la città. Oggi è arrivato il momento di dire che la cura delle piccole cose serve e per questo facciamo un appello ai cittadini perché ci segnalino quello che non va e saranno le prime cose che faremo al governo, di nuovo, di Palazzo Vecchio”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buche e sporcizia, Saccardi e Renzi scattano foto e lanciano la “campagna per il decoro”

FirenzeToday è in caricamento