Domenica, 21 Luglio 2024
La polemica / Isolotto / Via Antonio Canova

Parente di Gramsci contro Schmidt: “Idee distanti da quelle della peggior destra che Firenze abbia mai conosciuto”

Nicola Paulesu contesta la scelta di chiudere la campagna elettorale sotto il maximurale di via Canova: “Eike non farti usare, pentiti e torna a fare il tuo mestiere”

Qui il link per seguire il canale whatsapp di FirenzeToday

Eike Schmidt chiude la campagna elettorale sotto il maximurale di Jorit dedicato ad Antonio Gramsci in via Canova? “Dimostra una ‘magnifica’ ingenuità politica e tanta confusione mentale”. Questo il duro commento di Nicola Paulesu, fiorentino, psicologo psicoterapeuta. E soprattutto nipote di Paolo Paulesu e Teresina Gramsci, una delle sorelle del grande pensatore sardo, contestando la decisione del candidato del centrodestra, che sotto il murale si era già visto qualche giorno fa durante un’altra iniziativa elettorale.

“È certamente uno stimatore di Gramsci e forse cerca di far pace con la sua coscienza. Così dimostra, però, una condizione di debolezza personale e una profonda dissonanza cognitiva in questa sua scelta”. Il pensiero di Gramsci, aggiunge, “è ancora di straordinaria attualità, ma non c’è niente di più lontano dalle idee di chi circonda Schmidt e lo accompagna nelle sue scorribande per Firenze. Eike, sei il volto pulito della peggiore destra che Firenze abbia mai conosciuto. Non farti usare più da questi cialtroni. Pentiti e torna a fare il tuo mestiere di storico dell’arte”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parente di Gramsci contro Schmidt: “Idee distanti da quelle della peggior destra che Firenze abbia mai conosciuto”
FirenzeToday è in caricamento