rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
I risultati elettorali

Nei Quartieri non c’è partita: cappotto del centrosinistra

Tre conferme e due volti nuovi, con scarti consistenti. Regge anche il Q1

Qui il link per seguire il canale whatsapp di FirenzeToday

Cinque su cinque, “cappotto” del centrosinistra alle elezioni per i presidenti di Quartiere con vantaggi in media attorno al 20%

Era atteso il voto nel Q1, dove il tema del degrado e della sicurezza è probabilmente più sentito che altrove, dove il centrodestra ha puntato molto della propria campagna elettorale e dove la consiliatura non era arrivata a termine per il cambio di casacca dell’ex presidente Maurizio Sguanci, passato dal Pd a Italia Viva e quindi a Forza Italia, con dimissioni dalla carica e l’inevitabile commissariamento. Per poi tornare con i renziani.  Sembrava una sfida possibile per il centrodestra, ma le urne hanno dato un altro responso. Ha pagato la candidatura forte sul territorio, specialmente in Oltrarno, dell’ex consigliere comunale del Partito Democratico Mirco Rufilli.   A voler cercare il pelo nell’uovo, è l’unico a non superare il 50% e ad avere uno scarto inferiore al 20%, ma se ne farà una ragione. 

Quartiere 1

Per Rufilli il 46,38% delle preferenze, mentre Maria Cristina Paoli, presidente del comitato ex Teatro comunale non va oltre il 31,43%; il Pd si mantiene il primo partito con il 27,51% bene però FdI al 17,73%. Per gli altri candidati terza Titta Meucci di Italia Viva col 7,21, tallonata da Francesca Lupo di Sinistra progetto Comune che conquista un incoraggiante 7,05%, davanti a Stefano Di Puccio di Firenze democratica con 6,81%. A chiudere Basilio Vavalà di Ribella Firenze, 1,11%.

Quartiere 2

Tris senza brividi per Michele Pierguidi con il 50,11% e Partito Democratico oltre il 30%. Staccatissimo Simone Sollazzo di Fratelli d’Italia con il 29,27% delle preferenze, 12% in più rispetto alla lista di riferimento. Sul podio Serena Berti di Firenze Democratica col 7,33%, a seguire Tommaso Cardini di Al centro con Saccardi con 5,99% e ancora Lorenzo Palandri di Sinistra progetto Comune con 4,82% e Luca Salimbeni di Ribella Firenze che a Campo di Marte ha il suo zoccolo duro con 2,47%.

Quartiere 3

Anche a Gavinana il centrosinistra si riconferma andando oltre il 50% con Serena Perini (51,43%) con il dem al 33%. 22 punti di scarto con Giulio Razzanelli per il centrodestra (29,58%). La classifica continua con Giampaolo Cherici di Al centro con Saccardi (7,52%), Roberto Visciola di Firenze Democratica (5,32%), Marco Ottonieri di Sinistra progetto Comune (4,87%) e Antonella Mor di Ribella Firenze (1,29%).

Quartiere 4

Conferma senza problemi per Mirko Dormentoni, il sindaco dell’Isolotto come lo ha ribattezzato il presidente della Regione Eugenio Giani. Terzo mandato al Quartiere 4 strappato col 54,64% dei voti e Partito Democratico al 38,33%, proprio dove Eike Schmidt ha chiuso la campagna elettorale insieme al candidato per il Quartiere Leonardo Batistini  che comunque prende il 28,35%, dato superiore a tutte le liste che lo supportavano. Terzo Massimiliano Piccoli di Firenze Democratica (7,98%), poi Cristiano Nesti di Al centro con Saccardi (4,98%) e Giulia Marmo (4,04%); qua non era presente Ribella Firenze.

Quartiere 5

Nuovo presidente ma stessa coalizione con Filippo Ferraro eletto con il 53,6% di preferenze al posto dell’uscente Cristiano Balli. Il civico, in corsa col centrodestra, Gualberto Carrara si attesta al 28,76%, terzo in graduatoria Marco Ricci di Al centro con Saccardi con 6,56%. Dietro Thomas Maerten di Sinistra progetto Comune (5,26%), Lara Arbo di Firenze Democratica (4,67%) e Lapo Laganà di Ribella Firenze (1,15%).

La sorpresa dei ballottaggi tra dem e sinistra 

Il voto regionale 

Elezioni sospese a Signa

Chi ha vinto nei Quartieri 

Chi ha più preferenze a Firenze e chi resta fuori

Funaro avanti 10 punti: porta a porta per vincere ballottaggio

La lista dei nuovi sindaci in provincia di Firenze

Europee: cosa hanno votato i comuni della provincia di Firenze

Il candidato con zero voti

Nardella vola in Europa, Renzi no

Europee: duello tra FdI e Pd

Renzi fuori dall'Europa

Vannacci in Europa

Pd primo partito in Toscana 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nei Quartieri non c’è partita: cappotto del centrosinistra

FirenzeToday è in caricamento