rotate-mobile
Elezioni comunali 2024

Fdi lancia la raccolta firme contro le zone 30

“No all’estensione generalizzata senza criteri obiettivi di funzionalità”

Qui il link per seguire il canale whatsapp di FirenzeToday

Una raccolta firme contro l’istituzione ‘a pioggia’ delle zone 30. A promuoverla è Fratelli d’Italia, che però sottolinea di non essere contraria aprioristicamente al provvedimento: “Se è indubbio che la sicurezza stradale rappresenti un obiettivo prioritario da perseguire attivamente e che, pertanto, in talune zone sensibili sia sacrosanto prevedere un limite di velocità non superiore a 30 km/h, troviamo, allo stesso tempo, assolutamente insensata e dettata da esclusiva fede ideologica l’estensione generalizzata, senza criteri obiettivi di funzionalità e ragionevolezza, delle zone 30 in città”, dicono i consiglieri comunali Jacopo Cellai e Alessandro Draghi.

Zone 30, il parere dei fiorentini

Secondo gli esponenti di Fdi “l’istituzione a pioggia delle zone 30 determina effetti controproducenti, a partire dal congestionamento del già disastrato traffico cittadino, ma soprattutto non riesce a far breccia sugli utenti della strada, impedendone o mitigandone fortemente la comprensione, elemento imprescindibile per garantire la buona riuscita della misura”.

Draghi e Cellai parlano di “abuso” delle zone 30, invitando l’amministrazione “a concentrare la sua attenzione anche su altre tematiche di importanza vitale per la sicurezza stradale, in questi anni fortemente trascurate, ad esempio quella della segnaletica stradale”.

Sarà possibile firmare la petizione presso i gazebo di Fratelli d’Italia mercoledì prossimo dalle 10 alle 13 in piazza Bartali e giovedì 29 negli stessi orari in piazza Dalmazia, dalle 10 alle 13 e ancora nella sede cittadina di via Il Prato 11/R, dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19.

Nardella difende le zone 30: “Salvano vite”​

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fdi lancia la raccolta firme contro le zone 30

FirenzeToday è in caricamento