rotate-mobile
Il voto regionale

Il centrosinistra si conferma al primo turno: larghe vittorie a Livorno e Prato

Tra le curiosità: in Valbisenzio sindaca eletta con 22 voti di vantaggio, nel Pisano primo cittadino al settimo mandato

Qui il link per seguire il canale whatsapp di FirenzeToday

Al ballottaggio con oltre dieci punti di margine a Firenze, vittoria al primo turno a Livorno e Prato con distacchi a due cifre nei confronti del candidato del centrodestra. Non sarà più un fortino rosso, ma la Toscana del centrosinistra esce rinfrancata da questo primo turno di amministrative, oltre al risultato positivo delle Europee con il Partito Democratico che resta il primo partito. Difficile pronosticare a Livorno un successo con trenta punti di scarto tra il riconfermato Luca Salvetti e il principale sfidante, Alessandro Guarducci del centrodestra: 51,65% contro 22,60% nel duello tra giornalisti. Ottimo invece il risultato di Valentina Barale (sinistra + 5Stelle) con il 18,8%.

Niente secondo turno neppure a Prato, che avrà la prima sindaca donna. La consigliera regionale dem Ilaria Bugetti (appoggiata pure da Avs, Cinque Stelle e + Europa) si è imposta col 51,22% dei voti, quasi undici in più di Gianni Cenni candidato meloniano sostenuto dall’intero centrodestra, fermo al 41,37%. Male il terzo polo, qui insolitamente insieme, che non va oltre il 2,35% con Mario Daneri e resta fuori dal consiglio comunale. 

Tra le curiosità di questa tornata elettorale, il ballottaggio per una manciata di voti a Montecatini Terme tra il sindaco uscente Luca Baroncini - coordinatore regionale toscano della Lega, sostenuto da tutto lo schieramento di centrodestra e Claudio Del Rosso, candidato di una larga coalizione comprendente Pd, M5s, Azione/Repubblicani e una lista civica. Del Rosso ha sopravanzato di appena dieci voti il renziano Edoardo Fanucci, ex deputato del Pd, poi passato a Italia Viva, oggi supportato da una serie di liste civiche. Restando in provincia di Pistoia cede un altro “porto sicuro” per la sinistra: questa volta è Lamporecchio. Nella città del brigidino, infatti, ha vinto Anna Trassi, prima donna sindaca, sostenuta dalla lista civica ‘Insieme si cambia per Lamporecchio’.

Tornando ai ballottaggi,  a Piombino per qualche centinaio di preferenze sarà secondo turno tra il sindaco di Fratelli d’Italia Francesco Ferrari (bloccato al 49,38%) e l’ex primo cittadino Gianni Anselmi del Partito Democratico (35,42%). Discorso simile a Pontedera dove l’uscente Matteo Franconi (Pd) si arresta al 49,3% e dovrà vedersela con il candidato di Fratelli d'Italia, Matteo Bagnoli (37,93%). 

Sempre in provincia di Pisa, a Capannoli, la guerra intestina al Pd si è conclusa con la vittoria della sindaca uscente Arianna Cecchini (sostenuta da Alessandra Nardini, assessora regionale) contro Barbara Cionini, scelta invece dai vertici del partito e candidata ufficiale dem. A pochi chilometri di distanza, settimo mandato a Peccioli per Renzo Macelloni che a questo giro ha dovuto confrontarsi soltanto con il quorum, visto che era candidato unico. E ha vinto senza problemi, visto che l’affluenza è stata del 72%.

Quattro quelli che correvano in solitaria anche nell’Aretino: Eleonora Ducci a Talla, Emanuele Ceccherini a Ortignano Raggiolo, Marco Ermini a Castiglion Fibocchi e Franco Dori a Sestino. In provincia di Prato, a Vernio, successo di strettissima misura per Maria Lucarini che diventa prima cittadina per appena 22 voti, 1305 contro i 1283 di Marco Ciani.

La sorpresa dei ballottaggi tra dem e sinistra 

Il voto regionale 

Elezioni sospese a Signa

Chi ha vinto nei Quartieri 

Chi ha più preferenze a Firenze e chi resta fuori

Funaro avanti 10 punti: porta a porta per vincere ballottaggio

La lista dei nuovi sindaci in provincia di Firenze

Europee: cosa hanno votato i comuni della provincia di Firenze

Il candidato con zero voti

Nardella vola in Europa, Renzi no

Europee: duello tra FdI e Pd

Renzi fuori dall'Europa

Vannacci in Europa

Pd primo partito in Toscana 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il centrosinistra si conferma al primo turno: larghe vittorie a Livorno e Prato

FirenzeToday è in caricamento