Atti vandalici / Empoli

Empoli, vandalizzata auto del candidato sindaco

Al termine di un incontro, Campinoti ha trovato la macchina danneggiata

Qui il link per seguire il canale whatsapp di FirenzeToday

“Mentre ero sul palco ad un evento, mi hanno danneggiato la macchina: ovviamente solo la mia e sotto gli occhi di tutti, senza che nessuno abbia detto nulla”. Le parole di Simone Campinoti, candidato sindaco a Empoli per il centrodestra, sono piene di rammarico. Quando ha finito di parlare a un incontro ed è tornato alla sua auto, l'ha trovata vandalizzata.

“Non ho alcuna intenzione di cavalcare la cosa – precisa Campinoti - sono il primo che non vuole fare la vittima perciò ho lavato la macchina e con qualche colpo ben messo di martello di gomma, molto olio di gomito e con pasta abrasiva, tutto è tornato quasi come nuovo. Non penso sia stato un oppositore politico pericoloso a danneggiare la mia macchina, bensì solo uno o più ragazzotti imbecilli, e se fosse così, è forse ancora peggio delle aggressioni fasciste che, aimè, non mancano a Empoli”.

Dopo aver lanciato 'a caldo' l'idea di una ricompensa per chi avesse denunciato i colpevoli, Campinoti è tornato sui suoi passi. “Se in un primo momento, sulla scia dell' amarezza, avevo addirittura messo una ricompensa per chi denunciava i colpevoli – commenta Campinoti - adesso ragionando li perdono e spero di conoscerli solo per aiutarli a capire; chi ha fatto questo, infatti, è la prima vittima di un sistema malato, ideologico e non sostenibile”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Empoli, vandalizzata auto del candidato sindaco
FirenzeToday è in caricamento