Martedì, 16 Luglio 2024
La scelta

Ballottaggio, i 5 Stelle si schierano con Funaro. E il centrodestra chiama Italia Viva

Dopo RiBella Firenze che appoggia Schmidt, anche i pentastellati sciolgono le riserve

Qui il link per seguire il canale whatsapp di FirenzeToday

La prima a schierarsi – con tutto il 'partito' – è stata Francesca Marrazza. La candidata di RiBella Firenze ha apertamente appoggiato, con tutta la sua lista civica, Eike Schmidt e il centrodestra al ballottaggio del 23 e 24 giugno quando si decideranno le sorti di Firenze. 

Adesso è il turno dei 5 Stelle che tramite le parole del leader del movimento fiorentino, dicono da che parte staranno. “Nella scelta tra centrosinistra e destra – afferma Lorenzo Masi in una nota diffusa all'Ansa, che si era candidato con i 5 stelle alla corsa a sindaco – non ci sono dubbi. Il campo giusto non si può costruire che con i democratici e al ballottaggio sosterremo convintamente la candidatura di Sara Funaro”.

Una scelta accolta con soddisfazione dalla stessa Funaro. “Apprezzo la coerenza di Lorenzo Masi - ha detto in una nota Funaro - per aver riconosciuto il campo in cui schierarsi contro la peggior destra di sempre e lo ringrazio per aver dichiarato la volontà di sostenermi al ballottaggio. E ringrazio anche tutte e tutti quelli che in queste ore stanno esprimendo il loro supporto alla mia candidatura”.

Per Funaro si è spesa anche Silvia Noferi, consigliera regionale dei 5 Stelle. “Voterò per Funaro” ha detto Noferi, invitando altri a emularla aggiungendo che “Soprattutto dopo i fatti gravissimi accaduti in questi giorni in Parlamento, con l’attacco squadrista ad un nostro deputato, è chiaro che questa destra che inizialmente si mostra come un agnello appena arriva al governo rivela la sua vera natura di lupo, violenta e senza vergogna perfino nell’offendere i simboli dell’antifascismo”.

I 5 Stelle alle votazioni dell'8 e 9 giugno hanno raccolto poco più di 6mila voti, pari al 3,53 per cento del totale dei votanti. Se gli elettori pentastellati seguiranno le indicazioni date dai vertici del Movimento, sarebbe un cosiddetto gradino in più per la scalata alla maggioranza assoluta per la candidata del centrosinistra.

Chi ha lasciato liberi i propri elettori – nonostante la sua leader Stefania Saccardi abbia detto apertamente che voterà Funaro – è Italia Viva che nella prima tornata elettorale ha raccolto 13mila voti. 

Un bacino di potenziali elettori che fa gola al centrodestra con Jacopo Cellai, coordinatore fiorentino di Fratelli d'Italia. Dopo aver ricordato le parole di Matteo Renzi “Con noi nessun morto di freddo in città” Cellai ha voluto 'lanciare un appello' ai votanti di Italia Viva.

“Stefania Saccardi dice che voterà proprio la Funaro ma ci sono altri 12mila fiorentini che hanno votato Italia Viva – osserva - E non penso che potranno dimenticare come e’ stata dipinta la Funaro e tutte le differenze di idee e di programmi messe in evidenza da chi adesso dai vertici di Italia Viva si dichiara pronto a votarla. Confido invece che rifletteranno sulle parole di Eike Schmidt che li accomunano, dallo stop al multificio alla nuova pista dell’aeroporto, dalle telecamere a infrarossi per la sicurezza agli immobili pubblici da usare per le case a canone calmierato fino alla gestione degli affitti brevi. Gli elettori non dimenticano".

Ballottaggio, la scelta di Marrazza

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ballottaggio, i 5 Stelle si schierano con Funaro. E il centrodestra chiama Italia Viva
FirenzeToday è in caricamento