rotate-mobile
Politica

Elezioni, i nomi proposti dal Pd fiorentino per le candidature al parlamento

Dopo la candidatura del sindaco di Campi Bisenzio Emiliano Fossi, anche l'assessore comunale di Palazzo Vecchio Federico Gianassi e l'europarlamentare e segretaria regionale Pd Simona Bonafè

Il Pd fiorentino ha scelto i nomi da proporre alla segreteria nazionale dem come candidati al parlamento per le prossime elezioni politiche del 25 settembre. Si tratta di Emiliano Fossi, sindaco di Campi Bisenzio, dell'area sinistra dei dem, che aveva annunciato già ieri le dimissioni da primo cittadino per la volontà di candidarsi, l'assessore al bilancio del comune di Firenze Federico Gianassi e l'europarlamentare e segretaria regionale del Pd Simona Bonafè.

"Le direzioni cittadina e metropolitana del Pd Firenze si sono riunite ieri, 28 luglio, per dare seguito alla richiesta della Segreteria Nazionale di procedere alla individuazione di candidature espressione dei territori, che fossero altresì in grado di rafforzare la proposta politica del Partito Democratico. Le due Direzioni hanno approvato all’unanimità dei presenti le relazioni dei due segretari, Andrea Ceccarelli, per la Città di Firenze, e Monica Marini, per la Federazione Metropolitana di Firenze. Con i due documenti approvati, il PD fiorentino propone e chiede di candidare la Segretaria Regionale del PD Toscano, Simona Bonafé, e, in rappresentanza del territorio e delle ottime esperienze amministrative, l’Assessore al Comune di Firenze, Federico Gianassi, e il Sindaco di Campi Bisenzio, Emiliano Fossi", si legge infatti in una nota diffusa. Le candidature dovranno ora essere approvate dalla segreteria nazionale del partito.

“Si tratta – hanno detto Marini e Ceccarelli – di un’opportunità molto importante per la quale ringraziamo il Segretario Nazionale: le Federazioni locali hanno potuto esprimere le proposte di candidatura e, per quanto ci riguarda, abbiamo cercato di individuare profili di competenza, serietà, impegno e, come è ovvio, di ampia condivisione non solo all’interno del Partito”.

“Ai Parlamentari uscenti – hanno continuato Marini e Ceccarelli – va il nostro ringraziamento per l’impegno di questi anni, con la convinzione che la Segreteria Nazionale saprà di nuovo valorizzare, di concerto con le Capigruppo alla Camera e al Senato, queste preziose esperienze”.

“Ai candidati – hanno concluso i due Segretari – va il nostro augurio di buon lavoro, che vogliamo estendere a tutta la comunità democratica: ci attende una campagna elettorale sicuramente difficile ed impegnativa, starà a noi essere presenti ovunque, sul territorio, sui media, sui social network, con le nostre proposte e le nostre idee, le uniche – riteniamo - in grado di garantire un futuro di sviluppo democratico e civile per il nostro Paese”.

Nel documento approvato si legge tra le altre cose che il Pd fiorentino "condanna la irresponsabilità delle forze politiche del Movimento Cinque Stelle, di Lega e di Forza Italia per avere determinato la crisi di governo e le dimissioni di Mario Draghi" e che "esprime invece apprezzamento per il comportamento tenuto dal Partito democratico nazionale e dal
Segretario Enrico Letta che hanno lealmente e responsabilmente sostenuto il Governo in una fase storica di straordinaria complessità per le sorti del Paese".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, i nomi proposti dal Pd fiorentino per le candidature al parlamento

FirenzeToday è in caricamento