Ballottaggi, il centrodestra punta alla Regione. Rossi: "E' una disfatta"

Lega, Fratelli d'Italia e Forza Italia gongolano. E Nardella: "Seguire il modello Firenze"

Il risultato dei ballottaggi è "sostanzialmente una disfatta". Così il governatore della Toscana Enrico Rossi è lapidario nel commento alle elezioni che hanno portato il centrodestra ad imporsi a Pisa, Siena e Massa, i tre capoluoghi di provincia in cui si votava. "E' necessario un nuovo inizio, basato sull'unità, sulla ricomposizione e sulla responsabilità - aggiunge Rossi - la sinistra si è sciolta e va ricomposta". 

Di tenore opposto il commento del segretario regionale della Lega Manuel Vescovi, per cui il risultato di ieri è "un successo straordinario che premia il grande impegno profuso sul territorio da Matteo Salvini e la determinazione messa in campo dai nostri militanti e sostenitori. La Lega, nell'ambito della coalizione di centrodestra, si è nuovamente dimostrata forza trainante e decisiva per spodestare i Dem dalle loro roccaforti di un tempo". "Ora non dobbiamo però cullarci sugli allori - aggiunge Vescovi -, poiché nel 2019 si voterà in realtà importanti come Firenze, Prato e Livorno, senza, ovviamente dimenticare, il fatidico appuntamento del 2020, quando i toscani saranno chiamati a rinnovare il Consiglio regionale". 

Esulta anche Giovanni Donzelli di Fratelli d'Italia: "La Toscana si trasforma dalla roccaforte alla Caporetto rossa, oggi abbiamo cambiato la storia di questa regione". "Vincere nei fortini del sistema di potere della sinistra è un risultato eccezionale - aggiunge - Fratelli d'Italia, che nelle città capoluogo è il secondo partito più votato, è felice di aver creduto fortemente e per primo nelle candidature che hanno portato a queste straordinarie vittorie". Per Stefano Mugnai di Forza Italia "con questo ribaltone, la spallata alla sinistra diventa realtà. Ed è la fine di un'era".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il sindaco di Firenze Dario Nardella, dal canto suo, sottolinea le vittorie di Marradi e Impruneta (primo turno) e al ballottaggio a Campi Bisenzio: "Il modello Firenze può e deve funzionare", spiega. Il sindaco chiede di abbandonare "divisioni, polemiche o fratture" perché "queste cose i cittadini non le sopportano più". Certo, i risultati di Pisa, Siena e Massa, pesano. Tanto che Nardella parla di "sconfitte chiare, nette e inequivocabili".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Caldo torrido su Firenze: tre giorni di allerta meteo

  • Incendio in fabbrica a Mantignano: colonna di fumo sulla città / FOTO

  • I turisti non tornano, i residenti se ne vanno: Firenze è sempre più vuota

  • Coronavirus: 217 in quarantena per l'ultimo focolaio

  • Coronavirus: impennata di nuovi casi, cluster di giovani

  • Caffè Rivoire, nuovo proprietario: "Ne farò un brand internazionale da esportare nei luxury mall"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento