De Laurentiis attacca Nardella: "Deficiente" . Il sindaco: "Ho detto ai miei avvocati di tutelarmi"

Il patron del Napoli attacca il primo cittadino di Firenze per la legge sugli stadi, pronta la risposta del sindaco che passa direttamente alle vie legali

Aurelio De Laurentiis

Botta e risposta tra il patron del Napoli Aurelio De Laurentiis e il sindaco di Firenze Dario Nardella. Intervenuto nel corso di un forum organizzato da Il Corriere dello Sport, il proprietario del club partenopeo ha parlato delle criticità legate alla legge sugli stadi, tirando in ballo il primo cittadino del capoluogo fiorentino.

“La prima legge sugli stadi fu ideata da un uomo di Berlusconi per aiutare i club parlando di attività immobiliare per l’equilibrio della costruzione e del club - ha dichiarato De Laurentiis che ha poi aggiunto -. Accade che in quel momento un deficiente totale, che ho avuto in un film a Firenze, che è il sindaco attuale Nardella, per dare fastidio a Lotito, fece dei cambi sulla legge che è diventata inapplicabile. Per presentare un progetto per il San Paolo al Comune, spesi solo 350mila euro solo di parcelle per la responsabilità degli esperti”.

La reazione di Nardella non si è fatta attendere: il sindaco ha fatto sapere di aver già dato "immediato e ampio mandato" ai propri avvocati per tutelarlo "in tutte le sedi che saranno ritenute opportune".

Potrebbe interessarti

  • L'Enigma del Mostro di Firenze in tv

  • Le mostre da non perdere quest'estate a Firenze

  • Tea tree oil, gli usi per la cura del corpo e della casa

  • Eventi da non perdere a luglio

I più letti della settimana

  • Ragazza muore travolta dal treno 

  • Tragedia per un fiorentino in vacanza: muore in mare

  • Muore nell'ex ospedale in malora: "Una tragedia annunciata"

  • Outlet di Barberino del Mugello, cambia la proprietà

  • Da Renzi a Carlo Conti: tutti pazzi per Face App, il trucco per invecchiare

  • Sesso a pagamento: si cresce poco, cala il prezzo delle escort

Torna su
FirenzeToday è in caricamento