Mercoledì, 12 Maggio 2021
Politica

Crisi Bekaert, Tozzi e Casucci (Lega): "Destino di centinaia di lavoratori appeso a un filo, Regione dia certezze"

Fra tre mesi scadrà la cassa integrazione. E il futuro dell'azienda di Figline è ancora tutto da scrivere

"Il destino lavorativo di duecento persone è legato all'incertezza più assoluta: per questo è doveroso e urgente che Regione Toscana e Ministero del Lavoro si attivino immediatamente per chiarire le prospettive della Bekaert, azienda dal futuro tutto da scrivere".

E' quanto affermano Elisa Tozzi e Marco Casucci, consiglieri regionali della Lega. "Fra tre mesi - proseguono - scadrà anche la proroga della cassa integrazione e quindi bisogna che si trovi un'adeguata e realistica soluzione in tempi brevi".

"Anche noi - precisano gli esponenti leghisti - riteniamo che l'ipotesi della creazione di una cooperativa, pur suggestiva, non sarebbe la più funzionale e rischierebbe di alimentare ulteriori criticità".

"Occorre invece - sottolineano i rappresentanti della Lega - individuare un soggetto imprenditoriale che sappia valorizzare le professionalità all'interno della fabbrica, dando nuova linfa all'impresa".

"Da oltre due anni - chiosano Tozzi e Casucci - i dipendenti e le loro famiglie stanno vivendo un periodo terribilmente angoscioso. E' giunto il momento di fare il massimo sforzo, affinchè possano intravedere la luce in fondo al tunnel".

"Da parte nostra - concludono - siamo pronti a supportare questi lavoratori che meritano rispetto e attenzione da parte di chi è chiamato a risolvere l'ennesima, profonda crisi lavorativa".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi Bekaert, Tozzi e Casucci (Lega): "Destino di centinaia di lavoratori appeso a un filo, Regione dia certezze"

FirenzeToday è in caricamento