Politica

Covid, Giani: "Giusto che chi non si vaccina si paghi le cure"

E sul 'colore' della Toscana: "La competenza è di Speranza e Brusaferro"

Parole destinate a far discutere quelle proferite ieri su Radio Bruno dal presidente della Regione Eugenio Giani circa l'idea, al vaglio del governo di San Marino, di far pagare le cure a chi dovesse ammalarsi di Covid dopo aver rifiutato il vaccino.

"Sicuramente - ha detto il governatore durante l'intervista radiofonica - è giusto questo principio e mi piace il modo netto in cui viene affermata questa cosa".

Giani ieri è intervenuto anche sulla partenza delle prenotazioni dei vaccini anti-Covid che saranno messi a disposizione di operatori sanitari e Rsa a fine anno.

“Il vaccino è una grande opportunità offerta dalla scienza – ha dichiarato il governatore -. Questa campagna di vaccinazione rappresenta una battaglia decisiva nella lotta contro la pandemia, una sfida storica che potremo vincere, se sapremo essere uniti e organizzati. L’obiettivo è garantire la massima copertura vaccinale possibile, partendo da chi è più a rischio”.

Roma comanda colore

Giani è tornato anche sul mancato passaggio della Toscana dalla fascia arancione alla gialla: "Mi sono messo nelle condizioni di fornire tutti i dati obiettivi della situazione - ha detto - per approfondire con Brusaferro e col ministro Speranza i nostri numeri".

"La competenza è loro - ha aggiunto durante l'intervista a Radio Bruno - ma abbiamo visto che non è nemmeno da ipotizzare una concertazione col presidente della Regione, come sembrava invece possibile nella legge".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, Giani: "Giusto che chi non si vaccina si paghi le cure"

FirenzeToday è in caricamento