rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Politica

Covid, Giani: "Obbligo di mascherina all'aperto? Ha senso a Firenze"

"Decideranno sindaci. Situazione non è la stessa in paesi di montagna"

"In realtà le Regioni non hanno chiesto l'obbligo di mascherina all'aperto. Ci sono queste scelte nell'autonomia di sindaci e governatori. In Toscana la situazione del paese di montagna non è la stessa di Firenze. È evidente, dunque, che in un luogo di bassa densità abitativa, quando in fondo abbiamo stamani 370 contagi su base giornaliera, non ha nessun senso la mascherina all'aperto mentre invece lo può avere per quello che ho visto sabato e domenica a Firenze. Saranno i sindaci, vista la diversità del nostro territorio a decidere". È quanto spiega, a margine di una conferenza stampa, il presidente della Regione, Eugenio Giani, in merito alla reintroduzione dell'obbligo di mascherina all'aperto per limitare la diffusione dei contagi da Covid-19. Il governatore nega che sia pendente una richiesta unanime delle Regioni di introdurre tale misura a livello nazionale. "Vorrei fare una considerazione ulteriore - aggiunge- noi teniamo alta la guardia. Abbiamo previsto una serie di misure che portano coloro che non si sono vaccinati a fare il vaccino. Se non lo fanno, siccome compiono una scelta egoista nei confronti della società, è giusto che vadano a lavorare, a scuola, nei luoghi dove si compra da mangiare col tampone ma per il resto penso che debbano avere provvedimenti restrittivi". Ad ogni modo, conclude, "consideriamo che oggi la Toscana viaggia su una media di 2.700 contagi settimanali, quindi la situazione è sicuramente migliore rispetto ad altri Paesi europei e anche rispetto al contesto di altre regioni italiane". (Agenzia Dire)  

Giani: "Sì al supergreen pass"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, Giani: "Obbligo di mascherina all'aperto? Ha senso a Firenze"

FirenzeToday è in caricamento