menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di tdfugere da Pixabay

Foto di tdfugere da Pixabay

Coronavirus e vacanze, toscani al mare? Rossi risponde 

Il presidente della Regione: "Serve responsabilità"

Partita la Fase 2 del post lockdown c'è già chi, oltre al ritorno al lavoro, pensa alla possibilità di vacanze estive. In particolare a quelle in spiaggia. Stamani le dichiarazioni del presidente della Regione, Enrico Rossi, fanno sperare il comparto del turismo balneare e quanti possiedono una seconda casa sul litorale toscano.

Quando torneranno i toscani al mare? "Questo l'ho lasciato ai Comuni. Io mi auguro che in spiaggia si possa tornare presto. Io ho visto che le persone mantengono una distanza ben superiore a quella obbligatoria" ha spiegato Rossi ai microfoni di Radio Capital. "Alcuni sindaci sono preoccupati dagli affollamenti", ha aggiunto.

Rossi ha anche chiarito, come già fatto nei giorni scorsi, come in questa fase si debba procedere con cautelare e prendere le dovute precauzioni: "Sono preoccupato perché rimettere in giro le persone significa aumentare le possibilità di contagio e la ripresa di focali. Servono la massima attenzione e responsabilità".

Il Presidente ha manifestato anche timori per il futuro dell'economia e i possibili effetti a caduta sulla società: "Io temo moltissimo la disoccupazione. Ci sarà probabilmente un effetto rimbalzo. Dovremo tornare a spendere qualcosa, a comprare qualcosa, ma temo in un crollo della domanda, sia dell'export che della domanda interna". "Chi oggi è in grado di spendere un po' di più, di investire? Pensiamo anche solo al turismo". "Ho una grande angoscia: noi avremo nell'arco di pochi mesi decine e decine di migliaia di nuovi disoccupati. Se non facciamo un piano per il lavoro, la crisi sociale diventerà insostenibile", ha concluso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento