menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, la Toscana ci prova: “Subito attività motoria all'aria aperta in tutto il territorio comunale”

Il presidente Rossi: “A piedi o in bici. Minori con genitore. Studiamo un provvedimento”

“Ci sono persone, come bambini, ragazzi e persone non completamente autonome, che da tempo sono costretti nelle loro case. Vorrei nelle prossime ore chiarire con un provvedimento il concetto di prossimità alla propria abitazione e relativo all’attività motoria all’aperto”. Lo dichiara il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi.

“Mi piacerebbe, con il consenso dei sindaci, permettere da subito attività motoria all’interno del territorio comunale, a piedi o in bicicletta; in modo individuale e permettendolo al genitore con i propri figli di età inferiore ai 18 anni e alle persone non completamente autosufficienti con il loro accompagnatore” aggiunge Rossi.

“È una misura importante che potrebbe aiutarci a preparare gradualmente una nuova normalità nel segno della responsabilità e dell’umanità, in cui poter convivere a lungo con il virus in sicurezza e con dignità – conclude il presidente -  Restano fermi: l’obbligo dell'auto-dichiarazione; le misure di distanziamento sociale anche all’aperto; l’obbligo delle mascherine; le disposizioni nazionali e dei sindaci sui parchi e sui giardini pubblici e la possibilità di emettere ordinanze da parte dei sindaci stessi”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: in arrivo il pass vaccinale per spostarsi in libertà

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento