Politica

Conte verso la guida del M5S. Nardella: "Allora non può essere il federatore con Pd e Leu"

Il sindaco stoppa l'ipotesi circolata nelle scorse settimane dopo l'investitura dell'ex premier da parte di Grillo a leader dei pentastellati

"Conte leader del Movimento 5 Stelle? Allora non può essere il 'federatore' dell'asse con Pd e Leu". Questo, in sintesi, quanto detto dal sindaco di Firenze Dario Nardella oggi a La7, intervistato nella trasmissione 'L'aria che tira'.

"Se Conte diventa il capo di un altro partito alleato non può essere indicato come il federatore dell'asse con il Pd e Leu. Questo lo dico senza alcun tipo di polemica e di recriminazione, ma credo che il federatore di una coalizione o è una figura super partes oppure l'espressione del partito più forte di quella coalizione", le parole di Nardella.

Lo stop di Nardella arriva dopo l'investitura di fatto di Beppe Grillo all'ex premier come nuovo leader del Movimento 5 Stelle. Come emerge infatti dalle ricostruzioni della gran parte della stampa, il fondatore del Movimento 5 Stelle ha infatti affidato all'ex presidente del consiglio il compito di rilanciare il Movimento.

Il ritorno di Conte in cattedra a Firenze, come professore universitario, si annuncia quindi una parentesi di breve durata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conte verso la guida del M5S. Nardella: "Allora non può essere il federatore con Pd e Leu"

FirenzeToday è in caricamento