rotate-mobile
Politica

Il Comune nega il Gonfalone per il Gay Pride toscano ed è polemica

Perini (Pd): "E' destinato alle manifestazioni istituzionali"

Il Comune di Firenze non porterà il suo Gonfalone al Gay Pride toscano, fissato per il prossimo giugno a Siena. In commissione Pace e Diritti umani "i consiglieri del Pd hanno negato ancora una volta sia l'adesione sia la partecipazione del gonfalone della città", è quanto denunciato dai gruppi dell'opposizione Mdp, Frs e lista civica La Firenze viva. "Non comprendiamo le motivazioni istituzionali sul diniego, visto che la Regione Toscana e molti altri Comuni partecipano orgogliosamente alla manifestazione".

E' arrivata immediatamente la replica di Serena Perini, la consigliera 'dem' presidente della commissione. "La posizione dell'amministrazione è chiara - spiega Perini in una nota - e non si presta a strumentalizzazioni. Ci siamo sempre schierati contro ogni forma di discriminazione esponendo anche la bandiera arcobaleno dal balcone della sala di Clemente VII di Palazzo Vecchio lo scorso 17 maggio". Inoltre, aggiunge, "abbiamo ribadito che il rispetto e la dignità spettano a tutte le persone al di là dell'orientamento sessuale e dell'identita' di genere". Il Gonfalone, conclude, "è destinato alle manifestazioni istituzionali ma i consiglieri comunali potranno aderire personalmente".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune nega il Gonfalone per il Gay Pride toscano ed è polemica

FirenzeToday è in caricamento