Urbanistica Firenze: spazi dismessi per i giovani, mini-case da 28 mq

L'assessore Meucci: "Consentiamo ai giovani di utilizzare in modo temporaneo gli immobili dismessi, superando le destinazioni urbanistiche permanenti". Le famiglie potranno ricavare in casa un appartamento di minimo 28 mq

L'assessore Meucci con il sindaco Nardella

Uso temporaneo degli immobili dismessi; via libera alle famiglie che vogliono suddividere un solo appartamento anche sotto i 50 metri quadrati fuori dall'area Unesco; possibilita' di introdurre forme di tutela delle botteghe storiche. Tre le "importanti novita'" sottolineate dall'assessore alle politiche territoriali, Elisabetta Meucci, durante la conferenza stampa di presentazione del nuovo Regolamento urbanistico (Ruc) di Firenze approvato dalla giunta a guida Nardella.

"Introduciamo- spiega l'assessore- una norma che risponde alle esigenze della citta' e dei giovani in questa fase cosi' difficile. Consentiamo ai giovani di utilizzare in modo temporaneo gli immobili dismessi, superando le destinazioni urbanistiche permanenti. Questo permettera' a loro di avviare attivita' ovviamente con destinazioni in forma sperimentale e ai padroni di casa di acquisire risorse che ne consentano il mantenimento. Una misura che serve anche alla citta' per continuare a crescere ed evolversi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La seconda novita' riguarda la possibilita' di suddividere un appartamento "a vantaggio delle famiglie che hanno un appartamento grande e vogliono ricavarne un per il figlio avranno vita piu' facile: fuori dall'area Unesco, infatti, il Ruc- spiega l'assessore- apre alla possibilita' di ricavare un appartamento di 28 metri quadrati minimo, mentre conferma i 50 metri lordi come unita' immobiliare minima nel centro storico. Questo intervento sara' possibile solo da un appartamento perche' vogliamo impedire che il frazionamento selvaggio possa modificare la qualita' della vita nella nostra citta'". Terza importante novita' "e' il recepimento della nuova norma del codice dei Beni culturali che consente di tutelare le botteghe storiche".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mick Jagger si trasferisce a Firenze

  • Santa Maria Novella: ragazzina presa a schiaffi e rapinata alla fermata dalla tramvia

  • Scappano dal ristorante al mare senza pagare: 5 giovani fiorentini rintracciati e riportati a saldare il conto

  • Scosse di terremoto nel Fiorentino

  • Natalie Portman, lettera d'amore a Firenze: "La magia delle celle dei frati affrescate a San Marco, il gelato e..."

  • Rissa all'Isolotto: resa dei conti in strada

Torna su
FirenzeToday è in caricamento