rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Politica

Acqua, gli aumenti in bolletta in consiglio: “Davvero non servono per lungarno Torrigiani?”

L'acqua pagata dai fiorentini è la più cara d'Italia, negli ultimi 2 anni un altro +6,9%

L'acqua pagata dagli utenti Publiacqua, tra cui i fiorentini, è la più cara d'Italia. E il prezzo della bolletta è aumentato ancora, del 4% nel 2016 e del 2,9% nel 2017.  Oltre agli aumenti, che sono stabiliti dall'Autorità idrica toscana, quest'ultimo ente ha stabilito (come già scritto anche da FirenzeToday) anche il dimezzamento della fascia agevolata di consumo (fissata ora a 30 metri cubi) e una nuova fascia a prezzo maggiorato per i consumi alti.

Modifiche che non tutelano i nuclei familiari ampi, che di fatto sono penalizzati dalle tariffe idriche. Infatti, all'aumento del consumo di acqua aumenta anche il costo di ogni singolo metro cubo, senza che si tenga conto se il consumo sia effettuato da un single o da una famiglia di 5 persone.

Oggi sulla questione il consigliere Giacomo Trombi (Firenze riparte a Sinistra) ha interrogato l'amministrazione comunale, chiedendo anche rassicurazioni sul fatto che gli aumenti in bolletta non siano serviti per ripagare i lavori del crollato lungarno Torrigiani (Publiacqua ha più volte rigorosamente smentito tale ipotesi).

“Gli aumenti sono comunque incassati da Publiacqua, quindi le due cose non sono slegate e su questo il Comune non risponde”, dice Trombi, dopo la smentita ripetuta dall'assessore Federico Gianassi. “La fascia di consumo agevolata è stata dimezzata per conformarsi al resto della Toscana”, ha aggiunto Gianassi. “Era meglio se era il resto della Toscana a conformarsi, aumentando la fascia agevolata - la risposta di Trombi -. E le famiglie numerose restano penalizzate”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acqua, gli aumenti in bolletta in consiglio: “Davvero non servono per lungarno Torrigiani?”

FirenzeToday è in caricamento