Politica

Amministrative 2019, Cioni: "Nardella deve passare da primarie di centrosinistra"

L'ex vicesindaco sceriffo fa un passo indietro e annuncia di non candidarsi come primo cittadino

Graziano Cioni (foto di repertorio)

Graziano Cioni non si candiderà a sindaco di Firenze alle amministrative del 2019 ma vuole che Dario Nardella venga scelto come candidato del centrosinistra passando dalle primarie. Ieri sera l'ex vicesindaco fiorentino è passato dalla Festa dell'Unità delle Cascine e ha spiegato come la pensa in vista della nuova chiamata alle urne della città.

A maggio lo sceriffo Graziano Cioni era tornato in campo lanciando una lista civica per le elezioni comunali. Un progetto politico nato attorno alla pagina Facebook "Punt'eaccapo", creata con Nicola Cariglia, l'amministratore del gruppo, ex vicesindaco di Firenze negli anni '80 ed ex direttore della sede Rai Toscana, oggi presidente della fondazione Filippo Turati onlus.

Per Cioni quindi niente ricandidatura automatica per il sindaco uscente. "Io non mi candiderò", ha aggiunto l’ex vicesindaco, che ha partecipato a un dibattito sulla sinistra moderato da Andrea Vignolini di Lady Radio con la consigliera regionale Pd Monia Monni, l'assessore comunale Federico Gianassi e Filippo Fossati di Mdp.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amministrative 2019, Cioni: "Nardella deve passare da primarie di centrosinistra"

FirenzeToday è in caricamento