Politica

Afghanistan, Fratelli d'Italia replica a Nardella: "Accuse a Meloni infondate"

Deidda, Torselli e Draghi: "Noi i primi a chiedere interventi al governo"

"Fa sorridere il sindaco di Firenze Nardella che cerca di ritagliarsi un ruolo politico a livello nazionale con una propaganda spicciola, attaccando Giorgia Meloni e Fratelli d'Italia sul tema dei profughi afghani". Così il capogruppo in commissione difesa per Fratelli d’Italia, Salvatore Deidda, replica al primo cittadino che sul tema dell'accoglienza ai profughi afghani aveva definito la presidente di Fdi "sconcertante".

“Proprio il sottoscritto, infatti, insieme al presidente Meloni e a tutto il gruppo parlamentare, ha incalzato il governo fin da subito, cercando di evidenziare la situazione di grave pericolo per donne, bambini, il popolo afghano, i nostri collaboratori e i loro familiari - prosegue Deidda -. Per farlo, abbiamo presentato un’interpellanza urgente protocollata a dicembre 2020, ma a cui l’esecutivo rispose solo a gennaio 2021”.

Afghanistan, Nardella: "Meloni sconcertante, Europa deprimente"

"Fummo i primi, inoltre, a chiedere un trattamento diverso per i profughi afghani rispetto a chi entrava clandestinamente” conclude Deidda.

"Per questo, quelle lanciate da Nardella sono accuse totalmente infondate: non ci siamo mai girati dall'altra parte quando era necessario aiutare i bisognosi - aggiunge il presidente regionale FdI Francesco Torselli -. L'unica nostra preoccupazione era che la situazione si trasformasse in un grimaldello per dar seguito alle derive immigrazioniste della sinistra. L'inquilino di Palazzo Vecchio si ravveda su quanto detto ed eviti di strumentalizzare il disastro sociale, economico e geopolitico del Paese asiatico a fini propagandistici".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Afghanistan, Fratelli d'Italia replica a Nardella: "Accuse a Meloni infondate"

FirenzeToday è in caricamento