Domenica, 19 Settembre 2021
Politica

Afghanistan, la destra contro Nardella. Torselli (Fdi): "I profughi? Li prendano gli Usa"

Le reazioni dopo le parole del sindaco, che ha detto che la città è pronta a fare la propria parte e ac accogliere donne e profughi

Afghanistan foto @Ansa (da today.it)

Non si è fatta attendere la reazione della destra alle parole del sindaco Dario Nardella, che ieri, di fronte alla situazione afgana, ha parlato di un "dramma umanitario" e di Firenze "città pronta a fare la propria parte e ad accogliere donne e profughi".

"Pur di far parlare di sé, il primo cittadino di  Firenze ormai è pronto a tutto. Appena appreso della crisi in Afghanistan, ha subito proposto Firenze come luogo di accoglienza per i profughi, tralasciando però un piccolo particolare: se veramente venisse ascoltato, non basterebbe l'intero territorio comunale per accogliere i profughi in fuga dalla follia talebana", commenta il consigliere regionale di Fratelli d'Italia Saverio Torselli.

"Le nostre istituzioni siano fin da subito in prima linea affinché gli Stati Uniti d'America, unici e soli responsabili della situazione venutasi a creare a seguito della decisione di Joe Biden - che nella notte ha fatto un discorso a dir poco vergognoso - di ritirare le truppe dall'Afghanistan, garantiscano il diritto di soggiorno a tutte le donne e gli uomini che vorranno lasciare il paese caduto nelle mani degli estremisti. Un vecchio detto popolare recita: 'chi rompe paga e i cocci sono suoi'. In questo caso a rompere sono stati gli USA e pertanto a loro spetta garantire il diritto di asilo a chi, giustamente, non vuole arrendersi a vivere in un paese governato da folli barbari esaltati", conclude Torselli.

Nardella: "Dramma umanitario, accoglieremo donne e profughi"

Critiche anche dal capogruppo della Lega in consiglio comunale, Federico Bussolin. “Prima dell’operato dell’allora ministro Salvini, la sinistra di cui Nardella fa parte ci aveva abituato alla centralità delle cooperative che hanno portato allo sfruttamento dei 'clandestini' in Italia. Occorre evitare quindi annunci senza scopo, scongiurando l’eventualità che da domani chiunque sbarchi in Italia si dichiari afghano. Auguriamo al sindaco Nardella - commenta Bussolin - un lavoro maggiormente proficuo sulla politica amministrativa del Comune di Firenze, lasciando a chi di dovere la risoluzione di drammi internazionali”. (Foto @Ansa, da today.it)

Afghanistan, cosa succede dopo il ritiro Usa

I talebani stanno rapendo decine di giovanissimi

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Afghanistan, la destra contro Nardella. Torselli (Fdi): "I profughi? Li prendano gli Usa"

FirenzeToday è in caricamento