Mercoledì, 22 Settembre 2021
Politica

"Caccia" agli americani col coltello: Cocollini e Montelatici (Lega Firenze): “Situazione sconvolgente”

I due consiglieri comunali ringraziano la questura per aver bloccato il cittadino iracheno e chiedono al sindaco e al prefetto di "affrontare l'emergenza sicurezza"

“I nostri migliori auguri di pronta guarigione alle vittime, alcune in situazione di salute molto grave. Abbiamo appreso da fonti della questura, che ringraziamo per la chiarezza, della gravità degli episodi che si sono verificati a ieri a Firenze. Non possiamo accettare che ci sia stato qualcuno che per un’intera giornata sia potuto andare in giro indisturbato brandendo un’arma e ferendo gravemente delle persone".

Così i consiglieri comunali della Lega Emanuele Cocollini e Antonio Montelatici, sulla scia di sangue causata dal cittadino iracheno di 31 anni che, tra la sera del 28 luglio e la giornata del 29 luglio, ha accoltellato sei persone - alcune delle quali ricoverati in condizioni preoccupanti - mentre dava la 'caccia' agli americani, 'rei' di aver abbandonato il suo Paese d'origine nelle mani del Daesh. L'uomo è stato fmerato dop oaver accoltelalto l'ennesimo passante, in tramvia.

"Chiediamo al Sindaco Nardella ed al Prefetto di affrontare una volta per tutte il problema dell’emergenza sicurezza che affligge la nostra città. Non è propaganda, sono i fatti che, purtroppo – aggiungono Cocollini e Montelatici – dimostrano la triste realtà di Firenze”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Caccia" agli americani col coltello: Cocollini e Montelatici (Lega Firenze): “Situazione sconvolgente”

FirenzeToday è in caricamento