Partner

Nel mezzo del cammin di nostra vita, mi ritrovai in una selva oscura: non fare come Dante, parti preparato

Scopri i consigli necessari per prepararti alla prima escursione nei boschi toscani

Le escursioni sono il modo migliore per stare a contatto con la natura, un’attività che le persone hanno riscoperto durante la pandemia e che rappresenta un modo per staccare dalla frenesia della città e tornare ad apprezzare le bellezze dei paesaggi italiani.

Dalla semplice passeggiata nei boschi ai percorsi più complicati, non esistono sentieri sbagliati, basta solo scegliere quello che si adatta meglio ai nostri gusti e alle nostre capacità.

Ci sono però alcuni consigli che possono tornarvi utili per prepararvi al meglio alla vostra escursione.

Scegliere il percorso

Per poter capire quale attrezzatura sia opportuno portare bisogna prima valutare il percorso e la tipologia di escursione: durata, distanza e grado di difficoltà sono tutti elementi che possono facilitarci nella scelta dell’equipaggiamento e dell’abbigliamento.

Se per un percorso boschivo in pianura sono sufficienti un abbigliamento tecnico di base, per un percorso in alta montagna sarà necessario un abbigliamento a strati, data la velocità con cui cambiano le condizioni atmosferiche.

Controllare le previsioni del meteo

Il clima varia molto tra mare e montagna, il primo offre meno sorprese per quanto riguarda cambiamenti repentini.

Per un percorso sul mare, come può essere quello dell’isola di Montecristo, sarà sufficiente munirsi di un buon paio di scarpe che offrano grip sul terreno, che non stressino il piede e che contribuiscano a mantenerlo areato.

Se invece vi trovate in alta montagna, magari sui sentieri del Monte Cimone (2121 metri sul livello del mare) avrete bisogno di un abbigliamento che vi mantenga al caldo, ma che allo stesso tempo sia traspirante e che vi consenta di muovervi comodamente senza ingombrarvi.

Percorsi in sicurezza

Fondamentale è avere con sé un buono zaino, fedele compagno per ogni escursionista, nel quale è possibile riporre tutto l’occorrente, come cibo, acqua, integratori e vestiti di ricambio.

Pianificare il percorso vi consentirà di valutare l’attrezzatura e poter quindi portare solo l’occorrente senza riempire troppo lo zaino e costringervi a portare peso inutile.

Se vi trovate a percorrere sentieri di difficoltà abbastanza elevata sarà opportuno munirvi di una dotazione di primo soccorso (la prudenza non è mai troppa) e di sistemi GPS che in caso di emergenza possano aiutarvi a ritrovare la strada o facilitare le operazioni di soccorso.

Affidarsi ai professionisti

Per quanto i consigli che possono esser trovati in rete siano sicuramente molto validi, nulla può sostituire il parere e i suggerimenti di un esperto.

Da Maxismall troverete dei professionisti che potranno consigliarvi al meglio, sia che siate dei novizi del trekking, sia che le camminate in alta montagna siano il vostro pane quotidiano.
Da marzo 2018 è stato inoltre attivato il servizio di noleggio di biciclette elettriche con pedalata assistita, che consente anche a chi non ha esperienza di godere delle escursioni nei magnifici sentieri toscani.

Potete trovare la qualità di Maxismall a Firenze, in via di Solicciano 12 o, se non avete modo di recarvi fisicamente nel punto vendita, potete fare riferimento al loro e-commerce.

Dante aveva Virgilio, gli escursionisti toscani hanno Maxismall.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nel mezzo del cammin di nostra vita, mi ritrovai in una selva oscura: non fare come Dante, parti preparato

FirenzeToday è in caricamento