Graffi sulla carrozzeria dell'auto: come toglierli

Vuoi eliminare i graffi dall'auto senza ricorrere al carrozziere? Ecco la nostra guida completa

Chi ama la sua macchina vede anche le più piccole imperfezioni e un graffio sicuramente rientra nella categoria.  Tra parcheggi improvvisati e il traffico di Firenze è possibile che l'auto si graffi. Togliere i graffi dalla carrozzeria è un’operazione che può essere eseguita anche senza ricorrere al carrozziere. I graffi poco profondi possono essere infatti facilmente riparati ricorrendo al fai da te.

Vediamo allora come eliminare i graffi dall’auto in poche e semplici mosse.

Lavare accuratamente l’automobile

Prima di qualsiasi intervento sulla carrozzeria è importante effettuare un'accurata pulizia della vettura. Solo in questo modo è possibile rendere ben visibili tutti i graffi sulla carrozzeria dell’auto. Il lavaggio elimina inoltre lo sporco che si è accumulato nel tempo all’interno del solco del graffio, aspetto fondamentale per procedere poi ai successivi interventi. 

Esaminare il graffio

Passiamo al secondo step: ispezionare l’area danneggiata in un ambiente ben illuminato per  scoprire la profondità del graffio. Se si tratta infatti di un danno superficiale che si limita al trasparente o al colore, si può intervenire ricorrendo al fai da te; se invece il solco è molto profondo, sarà probabilmente necessario l'intervento di un carrozziere per cancellare i graffi dall’auto.

Pasta abrasiva

E’ possibile eliminare un graffio non troppo profondo utilizzando della pasta abrasiva per auto a grana fine. Pasta abrasiva da applicare sulla carrozzeria utilizzando del cotone idrofilo con un tocco abbastanza leggero per evitare ulteriori danni. Ricordiamo, inoltre, che questo materiale va usato con attenzione visto che tende ad opacizzare la vernice della vettura. 

Kit di vernice per ritocchi

Se i graffi sono più profondi è possibile utilizzare degli appositi kit di vernice per ritocchi acquistabili nei negozi di autoricambi oppure online. Vernice da applicare utilizzando un pennello a punta fine, spesso fornito in dotazione, che consente di penetrare facilmente all’interno del solco.
Per individuare quale vernice comprare è necessario conoscere l’esatta sigla identificativa della tinta della nostra vettura. Codice nella maggior parte dei casi collocato all’interno della portiera dell’auto o nel cofano motore. Procedura che richiede una certa manualità ed un mano ferma. Inoltre è importante proteggere la vettura da sporco e dagli agenti atmosferici fino a quando la vernice non risulti asciutta. Da evitare, invece, le cosiddette penne leva graffi che promettono soluzioni miracolose, purtroppo nella realtà poco efficaci.

Lavaggio e lucidatura

Terminiamo la nostra guida con le operazioni di lavaggio e lucidatura. Grazie alla prima è infatti possibile rimuovere i residui di pasta abrasiva ancora presenti sull'auto, mentre la seconda operazione consente di eliminare o ridurre l’alone provocato dalla pasta, contribuendo a minimizzare le eventuali piccole imperfezioni rimaste.

Riparazione graffi auto: i prodotti più venduti sul web

My Car Pasta Abrasiva

AREXONS Mirage Pasta abrasiva

SONAX Pasta abrasiva

MA-FRA Pasta abrasiva

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm: slitta la firma, tutti i dubbi delle Regioni

  • Coronavirus: possibili 'zone rosse' in Toscana

  • Montespertoli: si getta nel vuoto dopo una lite in casa, muore quindicenne

  • Ristoranti, due locali di Firenze nella classifica dei migliori ristoranti di lusso

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da lunedì

  • Coronavirus: nuovo record di contagi in Toscana, oltre 2.000 nuovi casi e 13 decessi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento