Violetta fiorentina: curiosità e utilizzi

Un ortaggio tipico del territorio e tra i più prezzati della cucina italiana

Foto sagretoscane

La violetta fiorentina è una melanzana dal colore viola chiaro, tipica della zona del Valdarno (ma viene coltivata anche in provincia) e a luglio viene 'festeggiata' con sagre che attirano centinaia di buongustai.

Si tratta di un ortaggio coltivato in serra fredda a febbraio, e pronto ad arricchire i nostri piatti da giugno in poi, ma non è difficile trovarlo in commercio anche prima. Dalla polpa chiara, tenera e compatta, presenta pochi semi e per questo è un prodotto molto richiesto.

Grazie al suo sapore dolce in cucina è impiegata in tantissimi modi: per un delizioso tortino, un timballo, nelle lasagne o arrotolata intorno a del pecorino toscano come involtino.

In tanti la preferiscono anche al forno, arrostita o per polpette. Insomma, un ortaggio dai mille usi in grado di soddisfare anche i palati più raffinati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: Giani preme per anticipare il ritorno in zona arancione (e gialla)

  • Natale: 6 libri ambientati a Firenze da mettere sotto l'albero

  • Coronavirus: nuova ordinanza in Toscana  

  • Coronavirus, Giani: "Toscana arancione da domenica"

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 3 dicembre 2020, le previsioni segno per segno

  • Ex Panificio Militare: i lavori per la nuova Esselunga slittano ancora

Torna su
FirenzeToday è in caricamento