Dinosaur Invasion: record di visite alla mostra

Record di presenze che sfiora quasi 10.000 visitatori in soli 20 giorni di apertura al pubblico

Tutti pazzi per i dinosauri. Con un record di presenze che sfiora quasi 10.000 visitatori in soli 20 giorni di apertura al pubblico, la mostra Dinosaur Invasion, fino al 12 gennaio in Viale Guidoni 206, accanto al Centro Sportivo Paganelli, noto anche come “le cupole”, offre un avvincente viaggio nell’era giurassica che continua ad entusiasmare visitatori di ogni età. La vita dei dinosauri sul pianeta Terra, ricostruita da Dinosaur Invasion nei minimi dettagli, vede protagonisti 30 esemplari “vivi” a grandezza naturale che si muovono ed emettono suoni grazie alla sofisticata tecnologia animatronics, da osservare ciascuno nel proprio ambiente, ricreato con cura in 17 isole interamente scenografate.

Foto e video della mostra

Una mostra, quella dedicata ai dinosauri, che coniuga l’aspetto scientifico al divertimento e che sa coinvolgere non solo i bambini ma l’intera famiglia, con approfondimenti sull’evoluzione, sulla classificazione e sull’habitat di questi misteriosi animali. Il percorso espositivo, che dura circa un’ora, termina in una vasta area ludica per i bambini con giochi e animazioni, e una vasca di sabbia dove i piccoli possono divertirsi a fare i paleontologi andando alla ricerca dei fossili.

La mostra è aperta tutti i giorni dalle 9.30 alle 19.30. La biglietteria chiude alle ore 18.30 Info e ticket: dinosaurinvasion.it

Prenotazione gruppi e scuole: tel. 055-6146853 dinosaurinvasionfirenze@gmail.com

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Isolotto: il portellone si apre e la bara finisce in strada

  • La migliore caffetteria d'Italia è a Firenze

  • Terremoto: la terra trema nel Fiorentino

  • Sgombero in via Baracca: coinvolte decine di famiglie, caos traffico / FOTO

  • Terremoto Firenze: la terra trema in città

  • La rinascita della Fortezza: dalla criminalità alla pista di pattinaggio più lunga d'Europa | FOTO

Torna su
FirenzeToday è in caricamento