menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Come e dove richiedere un mutuo per gli under 30 a Firenze

Prorpio per la fascia di età under 30 o 35 molte banche hanno dedicato delle agevolazioni ad hoc

I giovani per comprare casa sempre più spesso devono fare affidamento e richiesta di un mutuo. Prorpio per la fascia di età under 30 o 35 molte banche hanno dedicato delle agevolazioni ad hoc. 

Mutuo under 30, le agevolazioni

Queste le agevolazioni previste per gli under 30:

  • applicazione dell'imposta di registro nella misura del 2%;
  • applicazione delle imposte ipotecaria e catastale nella misura fissa di 50 euro ciascuna;
  • se la vendita è soggetta ad Iva, sono dovute l'imposta di registro, quella ipotecaria e quella catastale nella misura fissa di 200 euro, oltre all'Iva ridotta al 4%.

Queste agevolazioni, però, possono essere applicate solo se l'acquirente soddisfa uno dei seguenti criteri: risiede nel comune in cui è sito l’immobile; si impegna a trasferirvi la residenza entro i successivi 18 mesi dall’acquisto; svolge la propria attività in quel comune. 

Anche chi è già proprietario di un immobile acquistato con le agevolazioni prima casa può avvalersi del beneficio fiscale, a condizione però che la casa posseduta sia venduta entro un anno dal nuovo acquisto, pena la perdita delle agevolazioni usufruite per l’acquisto del nuovo immobile e, oltre alla maggiori imposte e ai relativi interessi, una sanzione del 30%

Documenti utili per il mutuo

Come si chiede il mutuo

Dopo aver scelto la banca sarà necessario compilare un questionario con le informazioni necessarie per ricevere il mutuo:

  • dati anagrafici del richiedente o dei richiedenti il finanziamento;
  • residenza;
  • attuale abitazione: se in affitto, in proprietà o se presso terzi;
  • composizione del nucleo familiare;
  • persone a carico;
  • occupazione attuale: se dipendente o lavoratore autonomo;
  • anzianità di servizio o di lavoro autonomo;
  • settore lavorativo/produttivo;
  • se lavoratore dipendente: l'indicazione del datore di lavoro;
  • qualifica;
  • reddito netto mensile;
  • reddito netto annuale;
  • descrizione dell'unità immobiliare e delle sue pertinenze (superficie totale, coperta e scoperta; fronti stradali; numero piani; anno di costruzione);
  • valore della costruzione;
  • dichiarazione di non avere debiti o di averne (in quest'ultimo caso occorre precisare l'importo e l'identità dei creditori).

A chi rivolgersi a Firenze

Intesa San Paolo

Unicredit

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: in arrivo il pass vaccinale per spostarsi in libertà

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento