Centri di accoglienza per senza fissa dimora a Firenze

Le informazioni sul servizio del Comune offerto alle persone senza fissa dimora

Il tema delle persone senza fissa dimora ogni anno, soprattutto durante la stagione invernale, crea molti dibattiti nella città di Firenze. Nel 2019 a causa delle temperature molto rigide sono stati aumentati i posti letto a disposizione delle persone bisognose, quindi oltre 150 i posti letto messi a disposizione dal Comune nelle strutture organizzate dell’Orologio e della Foresteria Pertini, che supportano rispettivamente 50 e 86 posti, si sono aggiunti i 15 forniti dalla struttura di San Martino a Scandicci della Caritas.  

A chi è destinato il servizio

Il servizio di accoglienza invernale per i senza dimora è destinato a cittadini italiani e stranieri, uomini maggiorenni, donne sole, residenti o presenti sul territorio del Comune di Firenze e si concluderà il 31 marzo prossimo, con possibilità di eventuale proroga legata alle condizioni climatiche avverse che potranno presentarsi. I cittadini potranno accedere alle strutture che offrono il servizio di accoglienza invernale prenotandosi allo sportello del Centro ascolto Caritas in via Faentina 32, che sarà aperto lunedì e venerdì dalle 9 alle 13 e il giovedì dalle 13.30 alle 16.

Le modalità di accesso

La priorità di accesso è data alle persone di età superiore a 45 anni che abitualmente dormono in strada o che sono in precarie condizioni di salute. Questi ospiti possono rimanere nelle strutture per un periodo di tempo definito, con verifiche ogni quindici giorni. Per i cittadini in stato di salute precaria e per i cittadini anziani è prevista una valutazione particolare per eventuali proroghe all’inserimento. Per i primi quindici giorni il servizio è gratuito per tutti, successivamente scatta il consueto contributo di 1 euro al giorno per tutti.

Il servizio di accoglienza invernale si svolgerà come di consueto in collaborazione con le Unità di strada e le varie associazioni attive sul territorio che supportano i senza fissa dimora. I vari operatori usciranno 7 giorni su 7, anche il sabato e la domenica dalle 20 alle 23, per distribuire ai bisognosi, che scelgono di non andare in struttura, sacchi a pelo, indumenti e bevande calde.
Durante il giorno, invece, dalle 9 alle 18, il Centro diurno La Fenice, in via del Leone 35, si pone come punto di riferimento per l’orientamento verso i servizi dedicati a supporto delle persone senza dimora.

Come segnalare una persona senza fissa dimora in difficoltà

È attivo anche un servizio per segnalare persone le senza dimora in difficoltà; è possibile contattare l’assessorato al Welfare inviando un’e-mail all’indirizzo assessore.vannucci@comune.fi.it, oppure telefonando dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 17, al numero 055/2769144. Dalle 17 in poi e nei fine settimana è possibile effettuare le segnalazioni all’Albergo popolare allo 055/211632.

Le strutture in città

Orologio

Foresteria Pertini

Santa Maria a Scandicci

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Maggiori informazioni sul sito del Comune

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio in centro: scooter in fiamme / FOTO 

  • Baby K a pranzo al circolo: "Adora la cucina toscana" / FOTO

  • Coronavirus: gita in Sicilia, focolaio nel Chianti

  • Cosa fare nel fine settimana a Firenze

  • Viabilità: A1, chiudono l’uscita Firenze Scandicci e il parcheggio di Villa Costanza

  • Crisi Coronavirus: chiude lo storico Gran Caffè San Marco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento